Lo SPID, presto andrà in soffitta per sempre. La novità è rappresentata da IT Wallet

0

Lo SPID, presto andrà in soffitta per sempre. La novità è rappresentata da IT Wallet

Lo SPID (Sistema pubblico di identità digitale) è diventato sempre più per cittadini e imprese parte delle attività quotidiane nei rapporti con Enti pubblici (dall’INPS all’Agenzia delle Entrate) e ormai con numerosi organismi privati. Ma in un futuro ormai prossimo questo strumento andrà definitivamente in soffitta. L’accesso e il riconoscimento per servizi e prestazioni pubbliche saranno effettuati con altri strumenti elettronici e con procedure semplificate. Si tende infatti a una centralizzazione dell’intero sistema con un unico canale utilizzabile da cittadini e imprese. I motivi della decisione del governo sono riconducibili alla necessità di maggior sicurezza e ai costi di gestione dello SPID, considerati troppo elevati, visto il costo del rinnovo delle convenzioni con gli Identity Provider arrivato a 40 milioni di euro.

Nuovo metodo per l’identità digitale, vediamo quale. La novità è rappresentata da IT Wallet, in lancio in versione beta a partire dal prossimo mese di giugno. Si tratta di un vero e proprio portafoglio digitale che conterrà i più importanti documenti dei cittadini in forma digitale, dalla patente di guida alla tessera sanitaria. Il superamento delle credenziali SPID sarà graduale, tuttavia e i tempi che si prevedono non saranno brevi. La novità tende alla creazione di un’unica identità digitale nazionale basata sulla Carta d’identità elettronica (CIE). Questa ha standard di sicurezza più elevati rispetto allo SPID e quindi garantisce minori possibilità di truffe digitali, come invece accade con lo SPID.

IT Wallet, il portafoglio elettronico digitale segna un’epoca nuova nella gestione dei documenti personali e della pubblica amministrazione. Il progetto si inserisce nel contesto europeo di digitalizzazione e si prefigge di rivoluzionare il modo in cui i cittadini interagiscono con i servizi pubblici.

Che Cos’è l’IT Wallet? L’IT Wallet è un portafoglio virtuale sicuro e completamente digitale. Questo strumento consente di raccogliere documenti importanti come la patente di guida e la tessera sanitaria, rendendoli facilmente accessibili attraverso lo smartphone. È l’ultima evoluzione nella gestione documentale e dei servizi online, che segue l’introduzione dello SPID e della CIE (Carta d’Identità Elettronica). La sua implementazione segue un piano ben definito, suddiviso in varie fasi che permetteranno una transizione graduale e accurata verso la digitalizzazione dei documenti e dei servizi.

Fasi di Implementazione e Documenti Supportati. Questa fase iniziale, che si protrae fino a giugno 2024, è cruciale. Durante questo periodo, l’IT Wallet viene messo alla prova con test tecnici e miglioramenti basati sul feedback degli utenti. Questo è un momento chiave per assicurare che la piattaforma sia non solo funzionale ma anche intuitiva e sicura per tutti fino alla prima release prevista per giugno 2024. Successivamente, tra giugno e settembre 2024, l’IT Wallet farà il suo debutto nella versione funzionale iniziale. Gli utenti avranno la possibilità di iniziare a caricare i propri documenti, con la sicurezza garantita dalla firma elettronica. Entro ottobre 2024, documenti fondamentali come la carta d’identità, la tessera sanitaria e la carta della disabilità saranno integrabili nel wallet digitale. Poi, tra la fine del 2024 e i primi mesi del 2025, si aggiungeranno altri documenti essenziali come la patente di guida, la tessera elettorale, il passaporto, e anche documenti di natura professionale come licenze, titoli di studio e documenti giuridici.

Requisiti di Accesso e Utilizzo. Per accedere a questo innovativo sistema, i requisiti sono pensati per garantire la massima accessibilità pur mantenendo elevati standard di sicurezza: l’accesso è garantito a tutti i cittadini italiani che abbiano raggiunto la maggiore età. È ad ogni modo necessario possedere uno smartphone o un tablet, con una connessione internet stabile e affidabile. È essenziale scaricare e installare l’App IO, l’applicazione dei servizi pubblici, lanciata nell’aprile 2020, che funge da piattaforma per l’IT Wallet. Per accedere all’IT Wallet, gli utenti dovranno autenticarsi tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o utilizzando la Carta di Identità Elettronica (CIE). Questo passaggio garantisce un livello elevato di sicurezza nell’identificazione dell’utente.

Obbligatorietà e Futuro dell’IT Wallet. Al momento non è chiaro se IT Wallet sarà obbligatorio per tutti i cittadini. Tuttavia, la prospettiva futura mira a farlo diventare un tramite essenziale tra smartphone certificato e servizi di assistenza e amministrazione. La visione è quella di una piattaforma unica e sicura per tutti i documenti essenziali, semplificando così le procedure burocratiche.

FOTO APP IO

adnkronoscomputeridea

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui