Los Cristianos e il progetto di un milione di mq. El Mojón. Gli imprenditori insorgono

0

Il Circolo di Imprenditori CEST (Círculo de Empresarios y Profesionales del Sur de Tenerife) ha chiesto a José Julián Mena, Sindaco di Arona, di sbloccare il progetto Plan Parcial de El Mojón, considerando l’alto valore che avrà per il futuro del comune. Roberto Ucelay, Presidente del CEST, una delle organizzazioni imprenditoriali più rappresentative dell’isola, ha criticato la decisione di Mena di rifiutare l’approvazione del progetto di urbanizzazione di El Mojón, vale a dire la pavimentazione, i parchi, servizi e la sanificazione, criticando anche il modo in cui lo ha fatto.

Il Presidente del CEST ha ricordato che si sta parlando di un “Progetto Parziale”, vitale per lo sviluppo economico e sociale, non solo di Arona e Tenerife, ma forse addirittura per tutte le Canarie, per il ruolo che quest’area de Los Cristianos rappresenta nel principale settore economico delle isole, ovvero il turismo.

Come ha ricordato Ucelay, la giunta comunale ha l’obbligo di “sbloccare” questa gigantesca area – quasi un milione di metri quadrati, superficie equivalente a 140 campi da calcio – di espansione urbana, che contribuirà ad ampliare l’area urbana di Los Cristianos fino ai terreni che si trovano sopra l’autopista del Sur.

La realtà è che 24 anni dopo l’approvazione da parte del Governo delle Canarie, il Plan de El Mojón è ancora bloccato nei meandri della burocrazia e dei problemi politici di Arona. Come ha precisato Ucelay: “questa situazione serve solamente a spaventare gli investitori, e tutti quegli imprenditori che vogliano contribuire al miglioramento economico e professionale di Arona, alla creazione di posti di lavoro e allo sviluppo sociale, soprattutto nell’attuale momenti di crisi in cui ci troviamo”.

cest-tenerife.jpg
Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui