L’ospedale Dr. Negrín di Gran Canaria ha eseguito 14 trapianti di cuore nella prima metà del 2022

0

L’ospedale Dr. Negrín di Gran Canaria ha eseguito 14 trapianti di cuore nella prima metà del 2022, il 55,5% in più

Secondo i dati pubblicati dall’Organizzazione Nazionale dei Trapianti (ONT), il Programa Regional de Trasplante Cardíaco risulta essere tra i migliori del Paese nel 2021. Le Isole Canarie sono la seconda Comunità Autonoma che annovera il maggior numero di pazienti in lista d’attesa per un trapianto di cuore, e tra quelle che risolvono per prime il problema di salute del paziente, con un tempo medio di attesa di 54 giorni rispetto alla media nazionale di 105. Il tasso di pazienti canari trapiantati nel 2021 è di 8,8 per milione di abitanti, il quarto migliore del Paese, che si attesta a 6,4.
L’Hospital Universitario de Gran Canaria Dr. Negrín, centro incorporato al Ministero della Salute del Governo delle Isole Canarie, ha eseguito un totale di 14 trapianti di cuore durante la prima metà del 2022, il che rappresenta un aumento considerevole rispetto allo stesso periodo del 2021 in cui sono stati eseguiti nove trapianti.

Tenendo conto di questi dati, i pazienti inseriti in lista d’attesa alle Canarie hanno maggiori probabilità di essere trapiantati rispetto alla media del Paese (rispettivamente 63 e 61 per cento) e con un tempo di attesa più breve di 54 giorni, rispetto ai 105 giorni nazionali media.

D’altra parte, uno dei punti di forza di questo programma risiede nella solidarietà e generosità dimostrata dalla popolazione delle Canarie con la donazione di organi. Senza il gesto solidale e altruistico della donazione, che si è mantenuto, anche dalla popolazione canaria durante questo periodo di pandemia, non sarebbe possibile effettuare determinati trapianti.

Più di cento professionisti coinvolti. Per eseguire un trapianto è necessaria la partecipazione di più di cento professionisti, tra medici, chirurghi, infermieri, assistenti infermieristici e badanti, per lo più dei servizi di Cardiologia, Cardiochirurgia, Terapia Intensiva, Anestesiologia e Laboratorio, tra gli altri.

Inoltre, in molte occasioni partecipano anche professionisti di altri centri ospedalieri delle Isole Canarie, centri ospedalieri da dove viene generato il donatore, costituendo così il paradigma del lavoro di squadra. Anche il lavoro dei professionisti ambulatoriali è essenziale per lo sviluppo di questa iniziativa. Tra questi professionisti vi è il personale del servizio di emergenza, del SUC, dei tribunali, delle compagnie aeree o della sicurezza aeroportuale.

Notizie canarie

Gobierno de Canarias

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui