MUNAY LIFE SCHOOL: il coaching per la crescita interiore della persona. Tenerife 1 e 2 maggio

0

MUNAY LIFE SCHOOL: il coaching per la crescita interiore della persona

Si svolgerà nei giorni 1 e 2 maggio, presso l’auditorium del SAC di San Isidro (Granadilla de Abona) un evento a dir poco unico, organizzato (con il patrocinio della scuola calcio ESMUGRAN e dell’ayuntamiento di Granadilla) da IT Canarias 2030 SL per la Munay Life School, scuola di formazione per la crescita personale che opera ormai da anni in tutto il mondo, attraverso l’omonima sociedad limitada, costituita e domiciliata qui a Tenerife.

Il tema è apparentemente semplice: come trasformare l’esperienza sportiva (e agonistica) dei giovani in una straordinaria occasione per affrontare al meglio la vita, con le giuste consapevolezze su concetti quali il successo, la sfida, la passione.

Per due giorni i partecipanti, soprattutto genitori di giovani atleti, allenatori, insegnanti di scuola, saranno coinvolti attivamente in un’esperienza che, attraverso collaudate tecniche di “introspezione emotiva”, li metterà di fronte a se stessi, ai propri errori e limiti, nel modo di interpretare, vivere e far vivere l’attività sportiva di adolescenti e preadolescenti.

Non si tratta di un seminario, né di una serie di conferenze tematiche, né tantomeno di sermoni che vengano da menti “illuminate”. Al contrario, il metodo della Scuola Munay è quello di far vivere esperienze dirette che conducono la persona a far emergere consapevolezze importanti per vivere al meglio ogni esperienza, dalle relazioni personali e sentimentali, al lavoro, alla pratica sportiva.

Nel caso specifico, saranno coinvolti coloro i quali, per legami familiari o professionali, ruotano intorno al giovane che svolge un’attività sportiva agonistica e che pertanto sono chiamati alla responsabilità di affiancare colui che sarà l’adulto del domani in un’esperienza fondamentale, nella quale spesso per la prima volta ci si confronta con se stessi e con gli altri, rispetto a temi quali il successo, la sconfitta, il rispetto delle regole, l’autostima.

Lo sport, che un tempo era fattore importante per controllare fenomeni di devianza giovanile, troppo spesso, sia a livello dilettantistico sia fra i professionisti, rappresenta oggi una valvola di sfogo per frustrazioni profonde che l’individuo vive e che non riesce a canalizzare diversamente. Di qui fenomeni come il razzismo e il bullismo, purtroppo presenti a ogni livello e sostanzialmente senza grandi differenze, rispetto a variabili sociali, demografiche o territoriali.

Nei prossimi numeri torneremo a parlare di questo evento, che segna un momento di grande novità, rappresentando peraltro soltanto la prima di una serie di iniziative che la Munay Life School ha in programma su Tenerife.

Dr. Fernando Paganelli

Per informazioni sul tema trattato potete scrivere a info@itcanarias2030.com o telefonare a Marilena +34 666 956 508

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui