Nasce “Start up Gomera” Primo incubatore d’impresa dell’isola

0

Nasce “Start up Gomera” Primo incubatore d’impresa dell’isola

Primo Incubatore d’Impresa nell’isola di Cristoforo Colombo

6 settembre 1492, dal porto di San Sebastián de La Gomera un navigatore genovese salpa verso l’avventura che cambierà i destini del mondo. Lascia la bella Beatriz De Peraza, marchesa di Moya e governatrice dell’Isola; donna elegante, austera e innamorata, purtroppo di un uomo che ha una missione persino più seducente dei suoi abbracci e dei piaceri di un talamo nel quale non tornerà più.

La Gomera ci piace anche per questo: per la sua storia, affascinante e misteriosa, che la lega inevitabilmente al nostro Paese, al genio ed allo spirito di avventura italico.

Ed è qui, in questo angolo di paradiso, che abbiamo deciso di insediare il primo Incubatore d’Impresa dell’Isola “non capitalina” che si staglia sull’orizzonte di Tenerife, a sole venti miglia marine.

Qui nasce e prende forma il progetto Challenge 2030, di cui la società Start Up Gomera SL sarà promotrice, nei prossimi 10 anni.

Una società della Zona Especial Canaria, partorita nell’ annus horribilis della pandemia che sta piegando il pianeta, prostrando, prima ancora che le strutture sanitarie e le economie, la voglia stessa di fare, di intraprendere, di credere ancora che ci possa essere un futuro, oltre l’incertezza del presente che paralizza, offuscando persino la ragione.

IT Canarias 2030 SL, società specializzata nella consulenza strategica per l’internazionalizzazione d’impresa, al futuro ha voluto credere e guardare, non soltanto con la consapevolezza, apparentemente ovvia (ma in certi momenti persino l’ovvio diventa difficile da immaginare possibile), che il sole torni sempre a sorgere, anche dopo l’ora più buia, quanto soprattutto con la certezza che ogni palingenesi prelude, per definizione, ad epoche di grandi fortune ed opportunità.

E’ accaduto tante volte nella storia, dopo guerre, carestie, pestilenze, disastri naturali: sempre la distruzione aveva già in sé i “germi” di una nuova rinascita.

Sarà cosí anche stavolta.

Il COVID lascerà tante vittime, non solo come sacrificio di vite umane, e ne siamo tutti dolorosamente consapevoli, ma costituirà anche l’occasione, soprattuto per le aziende, di ripensare e ripensarsi, su una scala diversa, più ampia, in ogni senso. Sarà il pretesto, lo stimolo, offerto a chi lo saprà cogliere, per crescere nel cambiamento, allinenadosi alle nuove dinamiche della produzione e soprattutto del mercato, alle logiche di un futuro che è spesso già presente, anche quando non ne siamo consapevoli.

La nostra mission – ha voluto ribadire l’avvocatessa Angela Maria Cristina Basile, amministratrice di Start Up Gomera SLè proprio quella di offrire una chance importante a tutte quelle imprese e a quegli imprenditori che non si vogliono rassegnare alle difficoltà del momento, ma al contrario le vogliano interpretare come l’occasione propizia per superare finalmente quelle barriere, spesso solo pscologiche, causa di una inerzia capace soltanto di frenare la crescita aziendale, in termini di cultura, prima ancora che di fatturato”.

Start Up Gomera, un incubatore d’impresa dunque, che concretamente offrirà a nuove iniziative imprenditoriali il contesto ideale per passare dall’idea al progetto, all’azienda in grado di proporsi al mercato globale.

Uno spazio fisico, un “business center” che ospiterà le aziende, nella loro fase iniziale, offrendo non solo un domicilio legale, quanto una struttura attrezzata al meglio come spazio di lavoro, in modalità co-working.

Ma anche e soprattutto l’intero ventaglio di servizi necessari per sostenere lo start up: dalla costituzione del veicolo societario, alla ricerca di personale specializzato, di partnership tecniche o commerciali, al reperimento di finanziamenti e sovvenzioni, delle soluzioni migliori fra le oltre 80 misure di sostegno finanziario che l’Arcipelago delle Isole Canarie offre a chi viene a fare impresa da queste parti.

Le società ospitate nell’incubatore saranno rigorosamente iscritte al ROE ZEC e, rispettando i requisiti minimi previsti dalla normativa (avendo sede in un’isola “minore”), potranno beneficiare di vantaggi fiscali, come un’imposta sui redditi societari pari al 4%, che non hanno eguali in Europa.

Soprattutto, quello che prenderà forma e si svilupperà lungo tutto il decennio, sarà un network di imprese, in vari modi interconnesse, che “faranno sistema” per proporsi con credibilità e spessore agli interlocutori, B2B o B2C che siano, sull’intero scacchiere mondiale.

Dott. Fernando Paganelli – IT Canarias 2030 sl

itcanaria2030.com

[didascalia foto: I soci fondatori: Marilena Pratesi, Salvatore Musmeci, Fernando Paganelli, Angela Basile]

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui