Nessun cambiamento nei livelli di allerta sanitaria per le isole Canarie

0

Nessun cambiamento nei livelli di allerta sanitaria per le isole Canarie

Gran Canaria rimane al livello 2, a rischio medio, e il resto delle isole Canarie al livello 1, a basso rischio. Diminuisce il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva, con una percentuale di occupazione che continua in tutte le isole a Circolazione Controllata, il livello di rischio più basso

Il Ministero della Salute ha aggiornato oggi i livelli di allerta sanitaria a seguito della relazione epidemiologica della Direzione Generale della Sanità Pubblica, effettuata secondo i nuovi criteri della Strategia di Sorveglianza e Controllo per COVID-19 dopo la fase acuta della Pandemia, basata negli indicatori di fruizione dei servizi di assistenza. Secondo questo rapporto, tutte le isole rimangono allo stesso livello di allerta in cui erano: Gran Canaria rimane al livello 2 o rischio medio e il resto delle isole al livello 1.

Gli indicatori della fruizione dei servizi sanitari, riferiti all’occupazione dei posti letto, sono fondamentalmente quelli che segnano la gravità causata dal COVID-19, e quelli che vengono presi in considerazione per determinare il livello di rischio per la salute. In questo modo vengono stabiliti cinque livelli di allerta (da 0 a 4) che valutano se la situazione è Traffico Controllato, che sarebbe il rischio più basso, oppure basso, medio, alto o molto alto.

Gli indicatori di cura mantengono un’evoluzione favorevole e la media giornaliera dei letti ospedalieri convenzionali occupati da pazienti COVID-19 diminuisce del 5%. Il livello di rischio in percentuale di occupazione dei letti convenzionali è basso oa circolazione controllata per tutte le isole, ad eccezione di Gran Canaria, che continua a un livello di rischio medio. Il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva continua a diminuire rispetto alla valutazione precedente e la percentuale di occupazione si attesta al 2,2%, circolazione controllata nella Comunità Autonoma nel suo insieme e su tutte le isole.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui