Oltre 4 milioni di europei hanno visto le immagini dei turisti alle Canarie che smentiscono le fake news su Internet

0

Oltre 4 milioni di europei hanno visto le immagini dei turisti alle Canarie che smentiscono le fake news su Internet

I video delle testimonianze reali dei viaggiatori che trascorrono serenamente le vacanze, e prodotti per contrastare le fake-news che incalzano in rete sulla situazione nelle isole per via del coronavirus, sono stati condivisi su Facebook, Instagram e Twitter, e sono stati visualizzati da 4.386.385 utenti tra il 28 febbraio e il 6 marzo.

In totale ci sono state riproduzioni video superiori a 5 milioni (5.608.057), in territorio nazionale, e poi nel Regno Unito, Irlanda, Germania, Svizzera, Austria, Belgio, Olanda, Italia, Norvegia, Svezia, Polonia e Francia. Obiettivo di questa iniziativa è quello di trasmettere un messaggio di serenità a quei turisti che, nei rispettivi paesi d’origine, aspettano l’evolversi del coronavirus nell’Arcipelago per sapere quale decisione prendere prima di prenotare la vacanza.

Le testimonianze reali dei viaggiatori sono state registrate in spagnolo, tedesco, inglese, olandese, italiano, francese svedese e polacco, e il risultato raggiunto è stato molto positivo, anche per le reazioni e commenti generati. Ci sono stati 81.392 like e commenti di un elevato numero di utenti che li hanno condivisi.

La ripercussione avuta, più alta di quella riscontrata con simili produzioni, mostra la rilevanza che il coronavirus e i suoi effetti stanno avendo a livello mondiale, ma anche la notorietà e il forte impatto del marchio Islas Canarias, delle sue destinazioni presso il pubblico europeo.

Una connessione positiva che si rende manifesta nei numerosi commenti con riferimento alla sicurezza del sistema sanitario, o alla decisione di mantenere programmate le vacanze nelle isole, osservando le precauzioni necessarie, con commenti tipo “il virus è dappertutto, bisogna comunque godersi la vita” piuttosto che le critiche rispetto alla gestione delle informazioni.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui