PIRAMIDI DI GÜÍMAR – 16 ANNI DI SUCCESSI PER IL PARCO ETNOGRAFICO

0
piramide-guimar-tmb

piramide-guimar-tmbIl nome di Thor Heyerdahl, quando approdò a Tenerife a metà degli anni 90, era sicuramente sconosciuto ai più.

Questo signore venne a Tenerife con l’idea di passare gi ultimi anni della sua vita godendo del clima mite, ma anche per realizzare il suo ultimo progetto: il Parque Etnográfico Pirámides de Güímar.

Il Parco si sviluppò fin da subito intorno alle misteriose costruzioni piramidali che si ergevano nella parte alta del comune. Heyerdahl le metteva in relazione con quelle originarie di luoghi lontani: Egitto, Sudamerica, Mesopotamia…

{loadposition adsense-riquadro-articoli-piccolo}Fu proprio la convinzione che civiltà tra loro diverse fossero state collegate in un dato momento, a spingerlo ad intraprendere diverse spedizioni a metà del secolo scorso, a bordo di imbarcazioni di legno e giunco, come la Kontiki, o le Ra I e II.

Il parco, oltre alle piramidi e al museo Heyerdahl, dove viene conservata copia delle imbarcazioni, è cresciuto, adattandosi alle richieste dei visitatori. Le modifiche che il parco ha subito nei suoi 16 anni di vita riflettono l’aumento di viaggiatori che viviamo al momento, passando da 40.000 visitatori l’anno ai 100.000 attuali.

Le guide del parco rappresentano la principale fonte d’informazione. Ricevono mille domande, ma anche suggerimenti da parte dei visitatori, suggerimenti che vengono fatti pervenire alla direzione del parco. Da li, si comincia a lavorare sulle nuove proposte, per vedere se è possibile realizzarle, integrandole nell’offerta del parco. Il numero dei visitatori non accenna a diminuire.

I norvegesi, che considerano Thor Heyerdahl un vero eroe nazionale, vengono sempre più numerosi, anche grazie alle nuove rotte messe a disposizione dalla compagnia aerea Norwegian. Anche i russi sono in aumento, anche se all’inizio sembravano interessati solo agli acquisti di beni di lusso, bisogna constatare che si mostrano molto interessati ad apprendere cose nuove.

Il parco entusiasma gli alunni delle scuole, ne vengono più di 800 da tutte le parti di Tenerife, da qui fino a maggio, cifre che battono ogni record. In aumento anche il numero dei croceristi, e anche i maggiori touroperators di Tenerife collaborano con il parco per la creazione di escursioni.

E la scommessa sembra funzionare. Cosa si prevede per il 2014? Si è già impegnati nei festeggiamenti del centenario della nascita di Thor Heyerdahl, che cade giusto quest’anno, e per cui sono previsti diversi eventi, dalla proiezione del film norvegese Kontiki (nominato lo scorso anno all’oscar), a una lettura dell’omonimo libro scritto dall’avventuriero dopo la prima traversata oceanica.

Inoltre, è stato firmato un accordo con l’Università de La Laguna, che prevede l’introduzione di nuove specie nel “Jardin Venenoso” (giardino velenoso), come anche la messa in marcia del nuovo giardino sostenibile.

thor-heyerdah

piramide-guimar

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 74 = 75