Porto di Granadilla: investimenti per un valore superiore a 500 Milioni di Euro

0

Porto di Granadilla: investimenti per un valore superiore a 500 Milioni di Euro

Il Presidente dell’Autoridad Portuaria de Santa Cruz de Tenerife, Carlos González, ha confermato che “il Porto di Granadilla prevede di ricevere sovvenzioni pari a circa 500 Milioni di Euro, 400 Milioni da investimenti privati e 100 Milioni da investimenti pubblici”. Le parole di Gonzáles sono state pronunciate durante un incontro organizzato dalla “Asociación por el progreso de la Dirección”, APD, che ha avuto luogo nel Club Oliver della capitale, focalizzato sulla situazione attuale e sulle sfide future per il trasporto marittimo.

L’atto è stato presentato dal Vice-Presidente del Governo delle Canarie, Antonio J. Olivera, in presenza, tra gli altri, del Presidente della “Confederación Provincial de Empresarios de Santa Cruz de Tenerife”, Pedro Alfonso Martín, e del Direttore Esecutivo dell’ente “Puertos Canarios”, Manuel Ortega, oltre a rappresentanti delle imprese della regione come Astican, Federport e Disa Corporación Petrolífera. Carlos González ha illustrato i progetti che verranno realizzati con questi investimenti, cominciando dai 100 Milioni di fondi messi a disposizione da Petrocan, che comincerà i lavori di trasferimento delle installazioni della Cepsa al nuovo porto, dove ha in concessione una superficie di 12 ettari, la stessa che potrebbe occupare il centro logistico della Hidrógeno de Canarias, alla quale verranno fatti confluire investimenti fino a circa 150 Milioni.

Completano gli investimenti privati i 40 Milioni di Euro previsti per l’installazione di due pontili galleggianti, uno di questi specifico per le attività del Porto di Santa Cruz de Tenerife e l’altro per le infrastrutture del Porto di Granadilla, e i 104 Milioni di investimenti dedicati al primo parco eolico marino offshore della Spagna, già in fase di informazione pubblica.

Con una potenza di 50 MW, sarà composto da cinque turbine eoliche a profondità comprese tra 15 e 50 metri. Infine, per i restanti 37 Milioni di Euro, una proposta sperimentale vincolata al Porto di Granadilla, con progetti che vanno dalla creazione di nuovi prototipi per l’industria eolica galleggiante fino allo sfruttamento dell’energia mareomotrice.

Notizie canarie

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui