Primi campioni genetici per recuperare la lucertola gigante di Tenerife

0

Il Cabildo de Tenerife, attraverso l’area del Medioambiente, ha ottenuto i primi campioni genetici per il piano di recupero della lucertola gigante dell’isola. Gli animali catturati nell’ambiente di Teno aiuteranno a determinare le differenze con altre lucertole giganti delle Canarie e ad aumentare la popolazione di questo rettile sul territorio.

I campioni raccolti saranno portati al Dipartimento di Biochimica, Microbiologia, Biologia cellulare e Genetica dell’Università de La Laguna per realizzare diversi studi di diversità genetica che aiutano ad aumentare il numero di campioni catalogati.

Il vicepresidente e consulente ambientale, José Antonio Valbuena, ha spiegato che l’obiettivo è garantire la sopravvivenza di questa specie endemica in pericolo di estinzione che si trova in un delicato stato di conservazione. In questo senso, il campionamento avviene attraverso trappole innocue per gli animali, che vengono rilasciati nello stesso ambiente dopo aver ottenuto un piccolo campione.

In questo processo, è decisivo il coinvolgimento attivo degli agenti ambientali del Parco Rurale di Teno, nonché del personale del Centro di Recupero delle Specie di La Tahonilla e del Servizio di Biodiversità del Cabildo de Tenerife.

La lucertola gigante attualmente vive in due piccole località dell’isola. La maggior parte si trova in scogliere difficili da raggiungere della montagna di Guaza e il resto si trova nel massiccio del Teno, dove la loro principale minaccia é costituita dai gatti selvatici.

Uno degli scopi principali di questa iniziativa è scoprire il grado di parentela di entrambe le popolazioni e dei loro fattori di rischio.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

27 − 18 =