Pubblicate le nuove misure di prevenzione in vigore dal 26 luglio

0

Pubblicate le nuove misure di prevenzione in vigore dal 26 luglio

Il BOC ha pubblicato oggi la delibera che aggiorna le misure di prevenzione per il COVID ー 19 alle Canarie
Le modifiche entrano in vigore da oggi 26 Luglio 2021 con la loro pubblicazione in BOC.
Maggiori informazioni > http://www.gobiernodecanarias.org/boc/2021/152/008.html

Aggiornamento sui livelli di allerta 3 e 4 in “Alberghi e ristoranti”. Tali misure sono applicabili da oggi, lunedì 26 luglio, con la loro pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. È regolato lo stesso per i due livelli di allerta: 3 e 4

   · L'orario di chiusura completo alle ore 00:00.
   · Divieto di buffet e self-service all'interno.
   · Il consumo del bar è limitato a 2 persone.
   · La capienza delle terrazze al 75% con un massimo di 6 persone per tavolo.

La differenza tra i livelli 3 e 4 sta nella capienza degli spazi interni e la grande novità è l’obbligo per gli utenti che vogliono consumare al chiuso di dimostrare che:

“Avere il Certificato COVID-19, con scheda vaccinale completa (immunizzata), un Test Diagnostico per Infezione Attiva (PDIA: non rientrano tra questi gli “autotest diagnostici”) negativo ed effettuato nelle ultime 72 ore o certificare che ha superato l’infezione in
ultimi sei mesi”.

Inoltre, al livello 4:

“… tale obbligo è esentato per l’accesso dei minori di 18 anni, che concorreranno anche alla capienza massima”.

Lo standard non specifica nient’altro su come le aziende devono ottemperare a questi obblighi, quindi sorgono dubbi su come applicarlo nella pratica.

Va ricordato che da oggi si richiedono già alcune informazioni* per iscritto ai clienti che decidono di consumare all’interno dei saloni e che tale obbligo resta in vigore a tutti i livelli di allerta, dall’1 al 4, poiché non è stato modificato, ma si tratta ora di informazioni relative alla salute degli utenti.

(*) Per facilitare la tracciabilità dei casi positivi di COVID-19, verrà tenuto un registro dei clienti nei servizi di ristorazione nelle aree interne dei ristoranti (nome e cognome, ID, numero di telefono e data e ora del servizio). Il trattamento di queste informazioni sarà effettuato in conformità a quanto previsto dalla normativa in materia di protezione dei dati personali.

Il governo delle Isole Canarie ha deciso che Tenerife salga al livello 4 di allerta sanitaria visto il peggioramento dei suoi indicatori epidemiologici, con numeri molto alti di contagi giornalieri e con occupazione nelle ICU delle isole ad alto rischio.

Misure di livello 4

  • Capacità tra non conviventi in spazi pubblici e privati. Al livello di allerta 4, la permanenza delle persone sia in spazi chiusi che all’aperto ad uso pubblico e privato è limitata a 2 persone, ad eccezione di alberghi e ristoranti.

*Misure specifiche per hotel, ristoranti e terrazze, bar e caffè.

  1. Chiusura alle 00.00
  2. 4 persone per tavolo
  3. Capacità del 50% sulle terrazze
  4. 40% di capacità all’interno (all’interno chiamerai solo e annoterai: ID, nome completo, data e ora del servizio)

*Pratica sportiva. All’aperto sono consentiti solo gli sport individuali e quelli in cui può essere mantenuta permanentemente la distanza di sicurezza interpersonale di 2 metri. Non possono essere praticati gli sport di squadra o quelle pratiche ed esercizi in cui tale distanza non può essere garantita. La pratica dell’attività fisica e sportiva nelle aree al chiuso di impianti e centri sportivi è consentita al 33% della capienza e presentando un certificato COVID.

*Spiagge. Capacità 50% e in gruppi di massimo 4 persone.

*Eventi sportivi. Possono essere organizzate manifestazioni professionistiche e, nel caso di non professionisti, solo quelle in cui atleti o giocatori possono mantenere permanentemente una distanza di sicurezza di due metri. In nessun caso è consentita la presenza del pubblico, salvo nel caso di minori accompagnatori.

*Piscine ad uso collettivo e terme. Le strutture scoperte avranno una capienza di 33% m in gruppi di massimo 2 persone. Le piscine coperte di proprietà pubblica rimarranno chiuse. Terme coperte o piscine idromassaggio, anche chiuse.

*Campeggi, rifugi, ostelli non sociali e pernottamenti. Chiuso.

*Vita notturna. Chiuso.

*Barche ricreative. Capienza 50%, in gruppi di massimo 4 persone e il servizio di cibi o bevande deve essere effettuato all’aperto, seduti e rispettando le misure esterne.

*Centri ospedalieri e centri sanitari. Negli ospedali sono sospese le visite esterne ad eccezione di minori, donne in gravidanza, accompagnatori di pazienti terminali e di quelle altre situazioni cliniche ritenute necessarie a giudizio del medico. Nelle case di cura per anziani sono sospese le uscite dei residenti fuori dai centri e le visite esterne, salvo il caso di accompagnamento di pazienti terminali e quelle altre situazioni ritenute necessarie a discrezione della direzione del centro per motivi di salute. Quei pazienti che sono casi confermati con infezione risolta saranno esenti da questa limitazione. Inoltre, l’uso di maschere e schermi facciali di tipo FFP2 è raccomandato dal personale che ha cura diretta dei pazienti in questi centri, oltre a rafforzare la ventilazione.
*Trasporto pubblico. Nel regolare trasporto pubblico urbano e metropolitano terrestre di passeggeri la sua capacità è ridotta al 50%. La sorveglianza del trasporto terrestre urbano sarà rafforzata nelle ore di punta per evitare la folla. Nelle ore di punta, evita di utilizzare i mezzi pubblici per viaggi non essenziali o posticipati. Si raccomanda di aumentare la frequenza degli orari del trasporto pubblico, garantendo un’adeguata ventilazione e il rispetto delle misure di prevenzione, tra cui non mangiare o bere e utilizzare correttamente la mascherina.

*Stabilimenti e luoghi di gioco e scommesse. Al livello di allerta 4, le sedi di gioco e scommesse ricreative rimarranno chiuse.

*Residenze studentesche, centri ricreativi per giovani e bambini, ludoteche, associazioni di quartiere e simili. Sono vietate le visite alle residenze studentesche e le aree comuni sono chiuse. Sono sospese le attività nel resto dei centri ricreativi per bambini e ragazzi, ludoteche e associazioni di quartiere.

*Campi per bambini all’aperto o al coperto. Sebbene il loro sviluppo non sia stato consentito fino ad ora, anche questa misura viene modificata, quindi saranno consentiti.

*Attrazioni eque. Chiuso

*Saune Chiuso

*Mercati che svolgono la loro attività su strade pubbliche (mercati delle pulci). All’aperto, con una capienza del 33% e non si possono svolgere mercati sporadici o straordinari.

*Degustazioni popolari. Non possono essere tenuti.

*Incontri di quartiere. Solo l’essenziale e con una capienza del 25%.

Nel paragrafo 2.1.9.ter relativo al trasporto pubblico regolare terrestre, urbano e metropolitano, si segnala che la riduzione della capacità al 33% è stata effettuata senza tener conto che per quella stessa attività è rimasto il livello di allerta 4 , una riduzione della capacità al 50%, cioè una capacità maggiore è consentita in una situazione di maggior rischio di trasmissione.

Pertanto, è necessario modificare la percentuale di capacità consentita nel livello di allerta 4, al 33%.
Mantenere l’uso della mascherina negli spazi chiusi e dove non è possibile mantenere la distanza interpersonale tra non conviventi.

  • Limitare l’accesso agli interni consentendolo solo alle persone che sono state vaccinate o che hanno superato la malattia negli spazi interni che sono inclusi nel verbale.
  • Se da un punto di vista giuridico è fattibile, sarebbe opportuno limitare i contatti tra non conviventi nei periodi notturni (dalle ore 12 alle ore 06)”.
    Al fine di ridurre il rischio per la salute all’interno dell’hotel e del ristorante, e come misura aggiuntiva a quelle altre applicabili e/o adottate, si propone di controllare l’accesso alle aree interne ai livelli di allerta 3 e 4 attraverso un certificato di vaccinazione completo immunizzato), PDIA negativa nelle ultime 72 ore o infezione pregressa.
    Tenuto conto di quanto sopra, viste le proposte formulate dal Comitato Scientifico e dal Ministero della Salute, il Governo, previa delibera, conviene:

Approvare le misure di aggiornamento dell’Accordo di Governo del 19 giugno 2020, nei termini dell’allegato al presente Accordo.

Questo aggiornamento fa riferimento alle seguenti sezioni:

1) Sezione 1.6 “Limitazione delle ore di attività, servizi o stabilimenti”.

2) Comma 2.1.9.bis: nel trasporto pubblico discrezionale di passeggeri in autovetture e veicoli a noleggio con conducente, fino a nove posti compreso il conducente.

3) Paragrafo 2.1.9 ter: nel trasporto pubblico regolare terrestre, urbano e metropolitano la capacità sarà ridotta al 33% e verranno potenziate le linee più trafficate.

4) Sezione 3.2 “Attività alberghiere e di ristorazione”.

5) Sezione 3.7 “Attività culturali in sale cinematografiche, teatri, auditorium e spazi culturali stabili di proprietà pubblica”.

6) Sezione 3.13.2 “Pratica dell’attività fisica e sportiva non federata all’aperto e negli impianti e centri sportivi”.

7) Sezione 3.19 “Istituzioni e locali di gioco d’azzardo e scommesse”.

8) Sezione 3.21 “Spettacoli pubblici”.

9) Sezione 3.23 “Campi per bambini e giovani”.

10) Sezione 3.32 “Piscine ad uso collettivo, terme e saune”.

Aggiornare la sezione 3.21 “Spettacoli pubblici” significa anche aggiornare la sezione 2.1.11, relativa allo svolgimento di eventi di massa.

Secondo.- Mantenimento delle misure dirette alle Pubbliche Amministrazioni.

Maggiori informazioni > http://www.gobiernodecanarias.org/boc/2021/152/008.html

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui