Revisioni periodiche dal dentista

0

Revisioni periodiche dal dentista

Anche se si mantiene un igiene dentale ottima le revisioni periodiche dal tuo dentista sono comunque fondamentali. Infatti durante una revisione il tuo dentista puó riscontrare problemi dei quali non eri minimamente al corrente. Molti problemi, come ad esempio le carie, spesso non producono sintomatologia fino a che non raggiungono una fase avanzata. Spesso, purtroppo, il paziente non effettua una visita fino a che il dolore diventa quasi insopportabile, compromettendo definitivamente la salute del dente.

Bisogna ricordare che problemi minori, come ad esempio una piccola infezione, possono trasformarsi in problemi molto piú seri come perdita dell’osso, infezioni piú grandi o addirittura la perdita del dente. Ovviamente, oltre ad evitare il progredire di un problema, é anche importante sottolineare che un problema piccolo avrá conseguenze economiche minime mentre un problema importante avrá anche un costo importante. Il tuo dentista durante una visita dunque, non solo tratta un problema ma lo puó anche prevenire, dando qualche consiglio utile al paziente.

Molto importante é il controllo periodico nei bambini in modo da seguire passo a passo lo sviluppo della cavitá orale, evitando possibili problemi futuri, ricordando che il rischio di carie é maggiore nei bambini. Ma quanto spesso sará necessaria una visita dal tuo dentista di fiducia? Non c’è una risposta fissa a questa domanda, ma solitamente si consiglia due volte all’anno. Molto dipenderá dal tipo di paziente; ai pazienti che raramente soffrono di problemi dentali si consiglia una revisione annuale, ai pazienti che per qualsiasi ragione non riescono a mantenere una igiene orale buona si consiglia una revisione ogni tre-quattro mesi, mentre in casi specifici il dentista puó richiedere revisioni piú frequenti, come nel caso di pazienti a rischio come fumatori o donne in dolce attesa.

La revisione quasi sempre viene accompagnata da un’igiene orale e mediamente dunque si consiglia una visita dal dentista ogni sei mesi. L’accumulo di tartaro si verifica in tempi relativamente brevi, specialmente nei pazienti con scarsa igiene orale, creando problemi anche gravi come la perdita di osso, e la conseguente perdita dei denti, ed é il problema piú frequente della cavitá orale. Per mantenere una corretta igiene orale non é sufficiente il solo spazzolino, ma sará necessario l’utilizzo di qualche complemento come il filo dentale, uno spazzolino interprossimale o un irrigatore orale.

Personalmente raccomando quest’ultimo in quanto con rapiditá e facilitá permette una corretta pulizia tra un dente ed un altro, inoltre non danneggia la gengiva. Per concludere dunque le revisioni sono fondamentali per poter prevenire possibili futuri problemi o trattandone uno giá presente ma in fase ancora iniziale.

Dott. Nicolas Della Schiava

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

37 + = 42