Santa Cruz de Tenerife chiede di chiarire le condizioni del Rastro dopo il passaggio al livello 4

0

Santa Cruz de Tenerife chiede di chiarire le condizioni del Rastro dopo il passaggio al livello 4

Il Consiglio comunale chiede di sciogliere il dubbio se la chiusura decretata per i mercati all’aperto riguardi quelli periodici, come quello di Santa Cruz de Tenerife. Il consiglio comunale di Santa Cruz de Tenerife, presieduto dal sindaco José Manuel Bermúdez, ha deciso oggi di richiedere maggiori informazioni al governo delle Isole Canarie sulle condizioni per ciò che riguarda il Rastro (mercatino dell’usato) della capitale, dopo il passaggio al livello 4 di allerta sanitaria a seguito dell’aumento di nuovi casi di COVID-19 nell’isola di Tenerife.

Si ricorda che il Rastro aveva riaperto lo scorso aprile con un tempestivo piano di emergenza adeguato alla normativa sopra richiamata e nel rispetto dei limiti e delle indicazioni previste dalla normativa applicabile. Si è tenuta ad oggi ininterrottamente e adeguandosi ai limiti di capacità decretati sulla base dei livelli di allerta sanitaria esistenti, che, nel caso di allerta 4, sarebbe del 33% di capacità.

Il sindaco, José Manuel Bermúdez, ha affermato che “sarebbe un controsenso non consentire l’apertura di uno spazio commerciale che avviene ogni settimana in città, con un proprio piano di emergenza, e invece consentire l’apertura di altre aree commerciali, negli spazi chiusi, dove è più difficile far rispettare le attuali normative sanitarie, come sarebbe in caso di limitazioni di capienza”.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui