Il Servicio Canario de la Salud abilita la tessera sanitaria del paziente come unico requisito per la distribuzione dei farmaci nelle farmacie

0

Il Servicio Canario de la Salud abilita la tessera sanitaria del paziente come unico requisito per la distribuzione dei farmaci nelle farmacie

L’obiettivo è quello di evitare gli spostamenti innecessari verso i centri sanitari, consentendo la prescrizione dei trattamenti senza doversi rivolgere ai medici. La Consejería de Sanidad del Gobierno de Canarias, a causa della pandemia dichiarata di coronavirus COVID-19, avvierà a partire da mercoledì 18 marzo, misure per evitare lo spostamento innecessario dei pazienti verso i centri sanitari, consentendo la prescrizione dei trattamenti farmacologici senza dover rivolgersi al medico.

L’obiettivo è quello di permettere che il paziente venga assistito telefonicamente dal medico (chiedendo turno attraverso lo 012 o tramite la app del Servicio Canario de la Salud “Mi cita previa”), consentendo successivamente la distribuzione del farmaco in farmacia, senza bisogno di presentare ricetta o il trattamento farmacologico (Plan de Tratamiento Único), fino ad ora necessari.

Il paziente dovrà presentare in farmacia la Tessera Sanitaria originale (Tarjeta Sanitaria Individual – TSI). In questo modo, e grazie alla collaborazione dei Colegios Oficiales de Farmacéuticos de Canarias, i pazienti potranno ottenere le istruzioni mediche direttamente nelle farmacia, come misura eccezionale, nel caso non disponessero delle stesse. Con queste misure si spera di ridurre la presenza di pazienti nei centri sanitari, ed evitare in questo modo possibili assembramenti e contagi del virus.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui