Spagna. Allerta sui rischi legati al consumo di alghe

0

Spagna. L’Agenzia per la Sicurezza Alimentare allerta sui rischi legati al consumo di alghe

Le alghe sono una fonte importante di folati, nutrienti benefici per il sistema immunitario, e di minerali come calcio, magnesio, zinco, iodio, ferro e selenio e sono infine ipocaloriche. Tutte queste proprietà ne fanno un alimento alla moda, il cui consumo è aumentato notevolmente negli ultimi tempi. Ciò nonostante, non tutto è beneficio. L’Agenzia Spagnola per la Sicurezza Alimentare (Aesan), allerta sui rischi relativi alle alghe della varietà kombu, che contengono un’alta concentrazione di iodio, ed un elevato consumo potrebbe comportare problemi di salute per certa parte della popolazione, come bambini, donne incinta o in fase di allattamento.

Lo iodio non è dannoso di per sé. Di fatto, è indispensabile per l’organismo ed essenziale per la sintesi degli ormoni tiroidei, fondamentali per la crescita, lo sviluppo del sistema nervoso centrale, la regolazione del metabolismo basale, la funzione cardiaca, e in generale, per il buon funzionamento dell’organismo. Un deficit può causare problemi, ma l’eccesso di iodio può ugualmente generarne altri. Un contenuto troppo elevato nella dieta quotidiana può essere collegato all’aumento delle seguenti patologie: ipertiroidismo, ipotiroidismo, gozzo, e tiroide autoimmune nella popolazione vulnerabile. Le raccomandazioni dell’agenzia rimarranno vigenti fino al momento in cui la Commissione Europea non stabilità misure più concrete per la gestione del rischio.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui