Tenerife: Involcan e ITER contribuiscono al monitoraggio dei fenomeni vulcanici a Capo Verde

0

Tenerife: Involcan e ITER contribuiscono al monitoraggio dei fenomeni vulcanici a Capo Verde

Ricercatori di entrambi gli istituti, che fanno capo al Cabildo de Tenerife, hanno realizzato una campagna scientifica nella Isla de Fogo, all’interno del progetto VOLRISKMAC II. Una squadra di ricercatori composta da scienziati dell’Instituto Volcanológico de Canarias (INVOLCAN), dell’Instituto Tecnológico y de Energías Renovables (ITER) e del Centro de Informação e Vigilância Sismovulcânica dos Açores (CIVISA) e della Universidad de Cabo Verde (UniCV), ha lavorato lo scorso dicembre ad una campagna scientifica di geochimica, geofisica e petrologia presso la Isla de Fogo (Cabo Verde).

Uno degli obiettivi della missione scientifica, guidata dall’INVOLCAN a Capo Verde, consisteva nella valutazione degli attuali livelli di emissione diffusa di anidride carbonica (CO2), idrogeno solforato (H2S), elio (He) e idrogeno (H2) nell’atmosfera del cratere del vulcano Pico do Fogo. Sono stati quindi effettuai rilevamenti in sito dei flussi diffusi di CO2 e H2 S in uno dei 65 punti di osservazione all’interno del cratere e si è proceduto a prelevare campioni di gas in ognuno di questi punti, a 40 cm di profondità. Si sono poi prelevati campioni di gas presso le fumarole esistenti ad alta temperatura (>300 ºC) all’interno del cratere, per una successiva analisi chimica e isotopica presso i laboratori di geochimica di Tenerife. Lo studio di geofisica ha previsto la realizzazione di misurazioni gravimetriche presso la Isla de Fogo e lo studio petrologico sui campioni di roccia vulcanica, per una successiva analisi chimica e isotopica. Questa campagna scientifica a Capo Verde fa parte delle attività previste dal progetto VOLRISKMAC II (MAC2/3.5b/328), co-finanziato dal Programma di Cooperazione INTERREG V-A Spagna-Portogallo MAC 2014-2020. Ulteriori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito v2.volriskmac.

Notizie Tenerife

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui