Tenerife. La Corte Suprema non ha autorizzato il coprifuoco tra le ore 00.30 e le 6

0

Tenerife. La Giustizia non ha autorizzato il coprifuoco tra le ore 00.30 e le 6. L’Alta Corte ritiene che l’ordinanza della Corte Suprema delle Isole Canarie abbia ragionevolmente concluso che la limitazione della libertà di circolazione sia priva di giustificazione

La Camera Contenzioso-Amministrativa della Corte Suprema ha respinto il ricorso per cassazione presentato dal Governo delle Isole Canarie contro l’ordinanza del 14 luglio dell’Alta Corte di Giustizia delle Canarie che ha accettato di non autorizzare il ‘coprifuoco’ tra le ore 0.30 e le 6 dall’isola di Tenerife, o in alternativa, i comuni di detta isola con un tasso di incidenza Covid superiore a 100 casi ogni 100.000 abitanti. La proposta di limitare la libertà di movimento delle persone su detta isola era stata adottata dal governo delle Canarie nella sessione dell’8 luglio.

L’Alta Corte ritiene che l’ordinanza della Corte Suprema delle Isole Canarie abbia ragionevolmente concluso che la proposta limitazione della libertà di circolazione sia priva di giustificazione in considerazione delle circostanze concomitanti sull’isola di Tenerife e che tale misura restrittiva non fosse proporzionata.

Inoltre, coincide con il Tribunale di istanza nella ‘poca chiarezza’ nella dichiarazione della domanda del governo delle isole Canarie “quando la richiesta principale era l’autorizzazione del ‘coprifuoco’ in tutta l’isola di Tenerife, nonostante il fatto che le cifre previste in merito ai diversi comuni individuati non sono omogenee”.

– Tale comunicazione non può considerarsi pubblicazione ufficiale di un atto pubblico –

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui