Tenerife. La Guardia Civil identifica attraverso dei video due conducenti mentre guidavano in modo imprudente

0

Tenerife. La Guardia Civil identifica attraverso dei video due conducenti mentre guidavano in modo imprudente

In una prima azione, un automobilista che sorpassava diversi veicoli sul ciglio di una strada è stato indagato per un reato di guida spericolata. Gli agenti hanno denunciato il conducente che stava circolando parallelamente ad un altro veicolo in autopista, un degli occupanti voleva persino offrire una bibita, all’altro conducente dell’altro mezzo.

La Guardia Civil ha individuato, in diversi video, due azioni compiute a Tenerife, due conducenti che guidavano incautamente mentre venivano filmati, per poi diffondere i video sui social.

Reato di guida spericolata. Il Gruppo Investigación y Análisis del Sector de Tráfico de Canarias (GIAT), dopo aver rilevato la diffusione di un video sui social network, in cui diversi veicoli stavano sorpassando, utilizzando la corsia di emergenza e conducendo ad alta velocità, ha proceduto alla localizzazione del veicolo e all’identificazione del suo conducente. È stato accusato di un presunto reato di guida contro la sicurezza stradale per guida spericolata, mettendo in pericolo l’integrità fisica di altre persone.

L’indagine è iniziata dopo aver rilevato alcune immagini che circolavano sui social network in cui si vedeva come il conducente di un veicolo che viaggiava nella corsia di sinistra della TF-1 a Tenerife, rallentava per collocarsi parallelamente ad un altro veicolo che circolava sulla corsia di destra, di seguito un passeggero presente nella parte posteriore, apriva la portiera e offriva un bicchiere all’altro guidatore, dell’altro veicolo.

In accordo con le disposizioni della vigente Legge sulla Sicurezza Stradale, la condotta sconsiderata viene sanzionata con 500 euro e il ritiro di 6 punti dalla patente di guida.

La collaborazione dei cittadini, in entrambi i casi, ha facilitato il compito del Gruppo Traffico come garante della sicurezza stradale.

Guardia Civil

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui