TENERIFE. La Laguna promuove gastronomia, natura e tradizioni rurali

0

TENERIFE. La Laguna promuove gastronomia, natura e tradizioni rurali

La Laguna ha avviato una campagna per valorizzare la gastronomia, i prodotti agricoli, il paesaggio e le tradizioni della regione nordorientale, un’iniziativa che include la creazione della marca “Bienvenidos/as al Nordeste”, con una nuova immagine e una potente strategia audiovisiva, e che nei prossimi mesi attiverà differenti interventi informativi e orientati a generare vincoli tra i ristoratori e i produttori agricoli locali. Una opportunità per potenziare una cucina con identità propria, di stagione e sostenibile, che diventi una delle maggiori attrazioni turistiche dell’era post Covid-19 per questa regione, che comprende i centri di Tejina, Valle de Guerra e i due paesini costieri che durante decenni hanno rappresentato il principale centro turistico di questa città Patrimonio dell’Umanità: Bajamar e Punta del Hidalgo.

“L’idea centrale consiste nel convertire la gastronomia della zona in un elemento che rappresenti la sua storia e i suoi prodotti, e che serva anche come pubblicità per attrarre visitatori: partendo dalla cucina, si potranno scoprire paesaggi, tradizioni e tesori che questa importante zona del municipio nasconde”. Per questo, è stata ideata una potente campagna audiovisiva, che, attraverso interviste ai produttori agricoli della zona, come anche a ristoratori e albergatori della regione, cerca di offrire ai visitatori un’immagine dal volto umano della gastronomia locale, da chi produce e come produce, fino alla storia dietro ogni piatto. Per questa strategia è stata creata una nuova immagine – con lo slogan “Bienvenidos/as al Nordeste” – che loda le tradizioni agricole ma è anche vincolata al mare, alle sue attrazioni paesaggistiche, gastronomiche e naturali, e mette in risalto l’orgoglio dei propri abitanti, fieri di vivere qui. A partire da qui comincerà a prendere forma “La Ruta”, con una consulenza successiva, che includerà aspetti come lo sviluppo di tecniche gastronomiche, possibili ricette e assistenza nella creazione di sapori e impiattamento.

Si prevede che questa rotta gastronomica si celebri il prossimo febbraio 2021, sempre in accordo con l’evoluzione della situazione pandemica.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui