Tenerife: la popolazione del sud dell’isola è raddoppiata negli ultimi vent’anni

0

Tenerife: la popolazione del sud dell’isola è raddoppiata negli ultimi vent’anni

I residenti censiti nei dodici municipi che costituiscono il sud di Tenerife sono aumentati di 120.000 persone: Adeje, Arona, Granadilla, San Miguel e Candelaria hanno raddoppiato il numero di abitanti, solo Vilaflor ha registrato invece una diminuzione della popolazione.

Nel sud di Tenerife, da Candelaria a Santiago del Teide, si è sperimentato quello che nell’ultimo secolo viene considerato un considerevole aumento della popolazione, arrivando quasi a raddoppiare la popolazione residente, secondo i dati dei registri dei residenti, numeri che si rivelano leggermente inferiori se teniamo conto dei dati dell’INE (Instituto Nacional de Estadística) del 2021. Facendo riferimento solamente a questi ultimi, nei dodici Comuni l’aumento dal 2002 è stato di quasi 120.000 persone (da 188.899 a 306.332). I numeri non tengono conto delle persone non residenti né tanto meno dei quasi 15.000 visitatori che frequentano giornalmente questi comuni turistici.

Una super-popolazione che è diventata tema di dibattiti politici, soprattutto al momento di richiedere più servizi e migliori infrastrutture (abitazioni, strade, ospedali, parcheggi…). “La barca, quando è troppo pesante, affonda, e questo è quello che può succedere all’isola di Tenerife”, mette in guardia Arturo González, Sindaco di San Miguel de Abona, un comune che è passato in vent’anni da 9.174 abitanti a 21.827. “Una cosa è effettuare una diagnosi, un’altra è mettere a disposizione un antidoto”. La crescita della popolazione nel sud di Tenerife, contenuta negli ultimi due anni a causa della pandemia, è stata possibile soprattutto grazie all’immigrazione, in particolar modo della comunità italiana, la più numerosa, e degli oriundi canari, tornati dal Venezuela. Molti di questi non risultano residenti e quindi non vengono censiti, perché hanno doppia nazionalità. Lo stesso succede con colombiani, cubani o uruguayani, altrettanto numerosi nel sud di Tenerife.

All’interno di questo aumento della popolazione bisogna considerare il fenomeno registrato negli ultimi vent’anni ad Arona e Adeje, principali ricettori turistici dell’isola, con un’enorme densità di popolazione (rispettivamente 11.114 e 462 abitanti per chilometro

Notizie canarie – Foto: Wikipedia

Tratto e tradotto da diariodeavisos.elespanol

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui