Tenerife: unica destinazione spagnola nella “Top 10” dei nomadi digitali nel 2020

0

Tenerife: unica destinazione spagnola nella “Top 10” dei nomadi digitali nel 2020

L’Assessore alla Planificación del Territorio, Patrimonio Histórico y Turismo, José Gregorio Martín Plata, ha spiegato in sessione plenaria che grazie a piattaforme come “Why Tenerife” l’isola non è uscita dalla classifica delle prime dieci destinazioni della “Nomad List”, il ranking principale, dallo scorso novembre.

Why Tenerife? Offre un programma di consulenza pensato per i “coworkers”, denominato “Work&Play”, una trentina di strutture di coworking e due di coliving, alloggi da cui, tra le altre cose, è possibile lavorare in remoto. Tenerife è l’unica destinazione spagnola inclusa nella “top 10” delle destinazioni per i nomadi digitali nel principale portale al mondo di questo tipo di professionisti, il “Nomad List”.

Fattori come la sicurezza sanitaria e giuridica, ha confermato Martín Plata, sono di fatto determinanti nella scelta della destinazione dei nomadi digitali, che sanno di trovarsi in un paradiso isolato, che però fa parte del territorio europeo. L’85% delle persone che lavorano in remoto da Tenerife provengono dall’Europa. Di questi, il 33% sono spagnoli, il 9% tedeschi e britannici e il 5% olandesi, anche se ci sono persone provenienti da Italia, Finlandia, Polonia, etc.. Secondo Martín Plata, non è un caso che Tenerife sia l’unica destinazione spagnola a non essere uscita dalla top ten della “Nomad List”, perché nell’isola esistono determinati vantaggi fiscali – in generale in tutte le Canarie – che mancano altrove e anche la presenza di personale formato che con il servizio di consulenza “Tenerife Work&Play” è disponibile a risolvere qualsiasi dubbio.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui