Vino di Lanzarote invecchia nelle acque di Tenerife

0

Nelle acque di Tenerife una cantina di Lanzarote invecchierà 500 bottiglie di vino.

 

La cantina La Grieta, di Harìa (Lanzarote), farà invecchiare sotto il mare una partita di 500 bottiglie di vino prodotto con uva raccolta di notte per ridurre l’ossidazione mantenendo intatte le proprietà. L’immersione delle bottiglie si è tenuta nella subacquea Bodega de Canarias, situata nelle acque di Tenerife ad una profondità di di 18 metri e ad una pressione di 2,8 bar.

Questa ubicazione offre una condizione di luce, umidità, temperatura, pressione e gravità unica per realizzare l’invecchiamento del vino con la garanzia di qualità. Inoltre, le bottiglie sono state collocate con un orientamento speciale in modo che l’acqua viaggia sempre lungo le stesse correnti oceaniche. Le bottiglie hanno un’etichetta disegnata per l’occasione e una chiusura speciale per la microssigenazione, perchè si possa realizzare attraverso il tappo.

D’ora in poi e per un paio di mesi, questi vini rossi condivideranno lo spazio con la flora e la fauna sottomarina, al fine di raggiungere un risultato che i suoi produttori sperano “spettacolare ed esclusivo”. Così, La Grieta diventa la prima Bodega de Lanzarote a far parte de la Bodega Submarina de Canarias.

Per quanto riguarda la raccolta delle uve, l’azienda spiega che durante la notte la raccolta è in grado di ridurre l’attività enzimatica, prevenendo l’ossidazione, il che tende a mantenere le sue potenzialità organolettiche e a rendere il vino più longevo. 

 

acque-vino-_Tenerife.jpg

 

(foto lavozdelanzarote.com)

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui