Affitti: si rilevano dinamiche che comportano l’inclusione di clausole abusive nei contratti tra i privati

0

Affitti: si rilevano dinamiche che comportano l’inclusione di clausole abusive nei contratti tra i privati. Immobiliari e piattaforme online. Affitti: Ministerio de Consumo ha rilevato dinamiche in aumento che riguardano l’inserimento di clausole abusive nei contratti tra privati. Una di queste ha a che fare con caparre sproporzionate e mensilità anticipate.

Il Ministerio de Consumo ha notificato lo scorso mese a varie società immobiliari e piattaforme online la propria preoccupazione nel rilevare dinamiche che comportano l’inclusione di clausole abusive nei contratti tra i privati, come caparre sproporzionate e relative a cinque mesi. Il Ministro Alberto Garzón ha partecipato lo scorso mese ad una riunione del Consejo de Consumidores y Usuarios (CCU), organo consultivo di cui fanno parte le principali associazioni di consumatori, e ha informato le parti della notifica realizzata dallo stesso Ministero alle agenzie immobiliari e ai portali del settore. Il Ministero ha rilevato che “si stanno inserendo clausole nei contratti che potrebbero andare contro la Ley de Arrendamientos Urbano”, tra cui la richiesta in alcuni casi di caparre sproporzionate, pari in certi casi fino a cinque mesi, oltre a richiedere altre garanzie e mensilità anticipate che sono contrarie alla legge sopra citata.

Trattandosi di contratti tra privati, il rilevamento di pratiche abusive dovrebbe essere sottoposto a procedimento giudiziario, come indicato dal Ministero. Inoltre, lo stesso Ministero ha esortato le agenzie immobiliari e i portali ad esercitare il proprio lavoro di intermediazione per disciplinare il mercato degli affitti, senza utilizzare pratiche che possano rappresentare un ostacolo ad accedere alle abitazioni.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui