CONTRATTI D’AFFITTO

0

Nella prassi quotidiana uno dei contratti che più si sottoscrive tra privati senza ricorrere all’intervento previo di un avvocato, è probabilmente il contratto di affitto di casa.

Da ciò deriva che in realtà molti contratti di questo genere presentano una serie di clausole che, sebbene molto diffuse, non hanno giuridicamente alcuna validità. Ne è un esempio la clausola che permette al proprietario di accedere all’immobile affittato a sua discrezione al fine di realizzare, per esempio, una revisione dello stato di mantenimento e conservazione dell’immobile. Questa clausola, per l’appunto, è nulla di diritto ed è come se non fosse stata apposta al contratto.

Sono in effetti molte le problematiche che si occasionano dall’affitto di un immobile, per cui è sempre raccomandabile che, prima di firmare, un avvocato esamini la documentazione, poiché conoscere i propri diritti ed obblighi, ed il{loadposition adsense_articoli} margine di libertà di negoziazione riconosciuto dalla legge in questo delicato ambito, aiuta tanto il proprietario come l’inquilino, a prevenire e risolvere incomprensioni e disagi in modo semplice e rapido.

Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci.

Studio Legale e Tributario Gentile & González

 

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

18 − = 14