COSA FARE PER APRIRE UN GUACHINCHE A TENERIFE

0

 

Recentemente è stato regolamentato il funzionamento dei guachinches nell’isola di Tenerife, stabilendo una serie di requisiti per la legalizzazione ed eliminando cosi la concorrenza sleale delle attività con caratteristiche simili, ma non regolamentate.

 

Davanti all’elevato numero di questi stabilimenti che esistono nella regione settentrionale, e dei numerosi cittadini che si rivolgono alle autorità per richiedere informazioni, il comune de La Orotava, anche se non direttamente competente, ha pubblicato una serie di depliant informativi sulle principali condizioni e formalità da tenere in considerazione per poter aprire questo tipo di attività.

{loadposition adsense-riquadro-articoli-piccolo}Anche i cittadini interessati possono rivolgersi alla Concejalía de Desarrollo Económico Local (Assessorato per lo Sviluppo Economico Locale), nella calle Hermanos Apolinar (edificio Canaragua).

Informazioni disponibili anche sul web: www.villadelaorotava.org

CONDIZIONI

Tra i principali requisiti da rispettare, rientra il fatto che il vino che si vende deve provenire da attività propria o in gestione, e la cantina dovrà essere iscritta nel Registro de Industrias Agrarias, e anche nel Registro de Envasadores de vino. Bisognerà inoltre verificare la provenienza del vino tramite certificati e dichiarazioni di raccolto e produzione. Tutte le persone che prestano servizio nel guachinche dovranno essere in possesso del “carné de manipulación de alimentos”.

Lo stabilimento potrà rimanere aperto per quattro mesi, chiudendo poi nel momento in cui finiscano le risorse della produzione propria. L’offerta bevande si limiterà al vino del proprio raccolto e acqua. Si potranno offrire e servire fino a tre piatti differenti di elaborazione culinaria, come anche conserve, frutta secca e frutta coltivata nei propri terreni o nella zona.

I locali dovranno essere muniti di impianto di illuminazione e sufficiente ventilazione, oltre ad avere almeno un servizio munito di lavandino, WC e accessori come dispenser di sapone, asciugamani monouso e dispenser di carta igienica.

I servizi dovranno essere in perfetto stato di funzionamento e pulizia. Il listino prezzi dovrà essere posto in un luogo ben visibile. Bisognerà inoltre esibire all’esterno, vicino all’entrata principale, la placca distintiva per i guachinche: V (vendita di vini).

Le persone interessate ad aprire questo tipo di attività a Tenerife dovranno, tra le altre cose, presentare una dichiarazione di responsabilità adattata al modello regolamentato dal Cabildo di Tenerife (a La Orotava disponibile nell’ufficio “Oficina de Extención Agraria”, di fronte alla Plaza de la Constitución).

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

6 + 1 =