LA TUTELA DEI CONSUMATORI

2

logo-civita

LA TUTELA DEI CONSUMATORI In Spagna la Legislazione per la tutela dei Consumatori e utenti, si basa in una norma di rango Costituzionale, attraverso la previsione di procedimenti efficaci e promozione della informazione e educazione.

La Legge di Difesa dei Consumatori è stata approvata con il Real Decreto Legislativo n. 1 del 2007. Contiene il regolamento delle Condizioni Generali que si includono nei contratti del consumatore (sono persone fisiche o giuridiche che acquisiscono, utilizzano o beneficiamo di beni e servizi come utilizzatori finali).

La novità in assoluto contenuta in questa legge, è stato il riferimento alla regolamentazione relativa alle Clausole Abusive, menzionando anche una lista di clausole concrete identificate come abusive.

Corrisponde all’Amministrazione statale, promuovere e implementare la protezione e, difesa dei consumatori e utenti, e dall’altro lato corrisponde anche alle Regioni promuovere e implementare la protezione e difesa dei consumatori e utenti in accordo con quanto stabilito nei rispettivi statuti, e per questo a livello di Amministrazione Locale, i rispettivi uffici assistono e difendono il cittadino applicando i procedimenti previsti nella stessa legge.

Il Consiglio dei Ministri, ha approvato il passato mese di ottobre, il progetto di riforma della legge di difesa dei consumatori e utenti, che adatta la legislazione spagnola alla direttiva Europea del 2011 che regola il commercio elettronico e la contrattazione realizzata a distanza, sia per telefono che per internet.

Il testo, tra le altre cose, obbliga ad ampliare l’informazione che le imprese devono facilitare, prima di formalizzare il contratto o la vendita:

a) eliminando l’uso di “lettere piccole” nella redazione dei contratti

b) estendendo il diritto di recesso del contratto da

7 giorni abili a 14 giorni naturali,

c) stabilendo che il compratore dovrà accettare il prezzo finale prima che si concluda la transazione “per evitare costi aggiuntivi”

Oggetto della Riforma è di rinforzare la protezione giuridica dei consumatori in considerazione dell’ascesa del commercio elettronico e le transazioni a distanza, come per esempio nell’ambito della telefonia o delle compagnie aeree. Sembra tuttavia che la nuova proposta di riforma della legge, sia poco ambiziosa e ambigua.

Per esempio, il testo stabilisce que le linee telefoniche abilitate per le Imprese che comunicano con i propri clienti (utilizzando abitualmente il prefisso 902) non possono prevedere un costo superiore alla tariffa base.

Con la varietà di contratti che ci sono oggi nel mercato della telefonia , è impossibile sapere cosa è una tariffa basica, e ciò che maggiormente preoccupa le associazioni che difendono gli interessi del consumatore, è che nella proposta di riforma non si regolano efficacemente gli aspetti sanzionatori per i contravventori.

Tuttavia secondo l’Istituto Nazionale del Consumo, la nuova legge aiuterà a ridurre della metà il numero di reclami sui prodotti o servizi contrattati a distanza.

Avvocato Civita Masone

https://www.gobiernodecanarias.org/consumo/informa/asociaciones.html

Visita il nostro Magazine

2 Commenti

  1. Buongiorno, sono un vostro lettore residente ad Arona Tenerife. Non riesco ad entrare nel sito dell’elenco delle associazioni dei consumatori delle isole Canarie con il vostro link pubblicato qui sopra. Potreste aiutarmi, fornendo l’indirizzo della pagina web oppure consigliarmi con quale associazione di consumatori risolvere problemi sorti con VODAFONE impianto fisso ed ENDESA fornitore di energia?.
    Vi spiego in breve i miei problemi: VODAFONE mi ha fatto un contratto per la fornitura del servizio telefonico e due schede per telefonia mobile, il contratto prevedeva 43,00 euro mensili tutto compreso, ma quella cifra non la anno mai rispettata. Ogni mese mi arrivano fatture di 65/70 e passa euro dicendo che attivano servizi, ma io non li richiedo.
    Con ENDESA energia la cosa è più seria in quanto sulla fattura del negozio questo mese mi anno addebitato 57,32 euro su un consumo totale46,37 euro di un servizio IMPORTE SERVICION ENDESA X ( quindi un servizio più caro dell’intero consumo in bolletta.
    Sono amareggiato per quanta arroganza anno queste aziende nel imporre servizi non richiesti dai consumatori e spero che voi con il vostro autorevole giornale, facciate dei servizi per aiutare i consumatori che non sanno disdricarsi con questi abusi.
    Ringrazio e saluto Mauro Pietrucci

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui