Canarie. Tassazione per gli investitori non residenti

0

Canarie. Tassazione per gli investitori non residenti

Vorrei cogliere l’occasione per informarvi in merito alla tassazione degli investitori non residenti che effettuano operazioni commerciali senza stabilirsi in Spagna. Mi riferisco a coloro che vengono in Spagna e, in particolare, nelle Isole Canarie per acquistare un immobile per uso proprio o per affittarlo a scopo di lucro.

In primo luogo, va tenuto presente che quando si acquista un bene di seconda mano, sorge l’obbligo di pagare l’imposta sui trasferimenti. Questa imposta nelle isole Canarie ha un’aliquota del 6,5% sul valore della stessa.

Se l’immobile è nuovo, ossia se la transazione di acquisto è effettuata con il promotore, l’imposta da pagare è l’IGIC. In questo caso l’aliquota fiscale è del 7%.

I non residenti che hanno case o locali in Spagna devono pagare l’imposta sul reddito dei non residenti. Tale imposta è pagata come segue:

1) Se la proprietà è affittata, è necessario pagare il 19 o il 24 per cento dei profitti ottenuti con l’affitto.

2) Se l’immobile è ad uso esclusivo del proprietario, sorge anche un obbligo di pagamento, che in questo caso è annuale. L’aliquota fiscale si applica sull’1,1 o 2 per cento di un valore chiamato “catastale” che è stabilito dall’amministrazione.

Abocada Asuncion Laynez

avvocato-tenerife-asuncion-laynez.jpg

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

42 − = 33