Tenerife – La Polizia locale e i cani abbandonati

0

 

Secondo l’ordinanza sulla protezione e il possesso di animali, animali potenzialmente pericolosi e misure di sicurezza, il veterinario di un rifugio per animali, gli addetti ai centri di raccolta e i tecnici del comune devono farsi carico di diffondere le informazioni trattate dalla suddetta ordinanza, secondo cui si stabilisce che i padroni di animali da compagnia sono responsabili della circolazione degli stessi nelle aree di pubblico accesso, e ugualmente gli stessi proprietari dovranno impedire che gli animali sporchino o rovinino quelle stesse aree.

 

Inoltre, i padroni avranno l’obbligo di iscrivere gli animali al censimento comunale per gli animali da compagnia, oltre a tener presente il fatto che chi porta in giro un cane, sia in campagna o per vie pubbliche, dovrà all’occorrenza mostrare alle autorità le informazioni che comprovano l’identificazione completa dell’animale.

{loadposition adsense-riquadro-articoli-piccolo}Per quanto riguarda una eventuale confisca degli animali, gli agenti di polizia sono informati in merito alla procedura per cui i servizi comunali potranno confiscare, dopo addebita informazione, quegli animali che si sospettano vittime di maltrattamenti o torture, che presentino sintomi di aggressione fisica o denutrizione, che si trovino in strutture non adeguate, che abbiano un comportamento aggressivo e pericoloso per le persone, o che rechino ripetutamente disturbo ad eventuali vicini.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 8 = 13