INPS INFORMA: cosa succede ai numerosi italiani che lasciano l’Italia e spostano la loro residenza in Spagna

0
2868

INPS INFORMA residenza pensionati in Spagna

Carissimi lettori, 

alla luce dei sempre piú numerosi italiani che lasciano l’Italia e spostano la loro residenza nella penisola Iberica, ricordiamo che non tutte le prestazioni Inps sono esportabili all’estero; in questo articolo analizziamo le pensioni.

PENSIONI CONTRIBUTIVE

Sono le pensioni ottenute grazie al versamento di contributi durante l’etá lavorativa, sia direttamente che indirettamente (pensioni ai superstiti o di reversibilitá).

Sono esportabili ed é possibile chiedere il pagamento in un conto corrente del nuovo paese di residenza. Sono le:

-pensioni di vecchia/anticipata di vecchiaia/di anzianitá

-pensioni ai superstiti

-assegno di invalitá/pensione di inabilitá

ATTENZIONE!

Esistono le “prestazioni a sostegno del reddito”, quando si possiede una pensione con un importo basso: sono voci che compongono una pensione e che ne aumentano l’importo, ma che non sono sempre esportabili, alcune si ricevono esclusivamente risiedendo in Italia. Stiamo parlando, per esempio, dell’integrazione al minimo o della maggiorazione sociale.

Soprattutto la prima prestazione, cioé l’integrazione al minimo, ha prodotto malintesi e problemi tra le persone che si sono trovate all’improvviso una pensione con un importo piú basso senza sapere il perché. Tutti coloro che possiedono una pensione che si aggira intorno ai 500 euro (507 per la precisione per l’anno 2018) dovrebbero informarsi, prima di trasferirsi all’estero, con Inps o attraverso un Patronato in Italia, sull’effettiva esportabilitá della somma ricevuta mensilmente. L’Inps effettua i controlli annualmente e chiede la restituzione delle somme indebitamente erogate durante la permanenza all’estero.

PENSIONI NON CONTRIBUTIVE

Le pensioni non contributive sono prestazioni erogate dall’Inps e soggette a limiti reddituali e requisiti di residenza in Italia; sono:

-Assegno Sociale

-Pensione Sociale

-Invaliditá Civile

Tali prestazioni NON sono esportabili all’estero. Si potranno chiedere nel nuovo paese di residenza, rispettandone i requisiti (in Spagna si richiedono 10 anni di residenza legale per richiedere la pensione sociale e 5 anni di residenza legale per poter fare domanda di invaliditá civile).

Se avete dubbi sull’effettiva esportabilitá della vostra pensione, vi invitiamo a fare accertamenti o a scriverci al nostro indirizzo email ital.barcellona@gmail.com perché tutto ció che viene indebitamente erogato dovrá essere restituito.

NUOVO ORARIO TELEFONICO PATRONATO ITAL Informiamo i nostri lettori che a causa di un sovraccarico di lavoro, abbiamo dovuto modificare il nostro orario di attenzione telefonica, che sará: LUNEDÌ E MERCOLEDÌ DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 13.00 PER LE ISOLE CANARIE (dalle ore 10.00 alle ore 14.00 orario peninsulare); MARTEDÌ E GIOVEDÌ DALLE ORE 13.30 ALLE ORE 16.30 (dalle ore 14.30 alle ore 17.30 nella penisola). Ci scusiamo per non poter attendere tutte le chiamate e invitiamo coloro che usano email a scriverci all’indirizzo ital.barcellona@gmail.com e spiegarci brevemente il problema, inserendo anche un numero di telefono.

Elettra Cappon – Responsabile ITAL Spagna

Tel. +34.93.304.6885; Fax +34. 933967319 

E-mail: ital.barcellona@gmail.com

ital.uil.jpg

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 68 = 74