Intervista a Pietro Mariani, Presidente del COMITES Madrid

0
109

VT: Pietro Mariani, approfittiamo della Sua presenza a questa intensa e meravigliosa maratona italiana tra “Passione Italia” e “Premio all’Italianità” per conoscerLa meglio. Immagino che sia già venuto in visita a Tenerife

Si sono stato a Tenerife con anteriorità varie volte per motivi di lavoro, mai in vacanza purtroppo. Era da alcuni anni che non tornavo. Sempre bella l’isola. La luce è spettacolare e i colori sono più vivi che nella penisola; veramente molto bello.

VT: Aldilà della Manifestazione “Passione Italia”, dell’allegria di questo splendido evento, che impressioni Le ha trasmesso la comunità italiana di Tenerife?

Sono stato presente dall’inaugurazione fino alla chiusura della festa e ho incontrato e chiacchierato informalmente con tanti connazionali. Alcuni non mi conoscevano, altri invece sì, anche grazie alla presenza sui social. Mi ha colpito la voglia di ogni singola persona di mantenere viva la propria cultura, pur cercando di integrarsi in quella locale. Questo denota che anche se distanti dalla propria città di nascita, certe tradizioni non si dimenticano, né si vogliono modificare. Esserne orgogliosi è un grande merito. Fare comunità vuol dire anche questo.

VT: Abbiamo approfittato della vostra presenza per portare alla luce esigenze, problematiche e progetti che riguardano parte della nostra comunità italiana a Tenerife. Come si potrebbe secondo voi, condividere insieme i nostri obiettivi?

Il Consiglio del Comites di Madrid decise di dedicare parte del finanziamento pubblico, che riceve ogni anno, per viaggiare e incontrare le comunità periferiche nel loro ambiente. Ci siamo riusciti e continueremo a farlo, anche grazie al risparmio ottenuto dall’eliminazione di determinate spese fisse e alla collaborazione di sostenitori privati che contribuiscono con fondi extra al finanziamento delle nostre attività sociali, poiché il ministero non include come finanziabili certe spese di rappresentanza (come ad esempio offrire un aperitivo italiano ad un evento). Sono state già tre le occasioni nel primo semestre del 2017, prima Cordoba e poi a Granada, che hanno preceduto questo incontro a Tenerife e altre tappe ci saranno dopo la pausa estiva. Devo dire che questi incontri fino ad oggi sono stati molto fruttiferi. Nel caso concreto, assieme ai due consiglieri esecutivi che mi accompagnavano, Andrea Lazzari e Saverio Ruggieri, ci eravamo prefissato questo momento del pranzo conviviale, come uno dei più importanti delle 36 ore che siamo stati a Tenerife. Ascoltare tutti i connazionali, che hanno voluto partecipare a proprie spese all’incontro, trovarci e discutere in assoluta serenità i temi di loro interesse e preoccupazione è alla base del nostro lavoro di rappresentanza. Poi con i suggerimenti raccolti possiamo capire meglio le necessità e operare in conseguenza per orientare il nostro lavoro e poter mediare anche con le autorità diplomatiche locali e nazionali, offrendo il nostro parere, con consapevolezza, sulle questioni che riguardano certe problematiche, che viste da lontano a volte non si percepiscono al 100%.

– VT: Presidente, ci descriva in due parole l’effetto Tenerife nei suoi progetti futuri attraverso il COMITES. 

Nonostante l’abbronzatura precoce che ho sofferto a causa della bellissima giornata di sole (non mi ero preparato con creme solari protettrici) nella bella piazza di Costa Adeje, sono riuscito a scoprire una comunità italiana viva, costruttiva e impegnata a creare e progettare; per se stessa ma senza dimenticare gli altri. L’effetto Tenerife sicuramente è stato molto positivo e ci invoglia a tornare al più presto per incontrare il numero maggiore possibile di connazionali, magari in un evento ad hoc organizzato dal Comites. Sarebbe molto bello infatti che, prima della fine del nostro mandato, riuscissimo a visitare, poco a poco, tutte le isole Canarie per incontrare i tanti connazionali di ogni luogo e salutarli personalmente. Le reti sociali sono utili ma il contatto umano è insostituibile.

2_Comites-Madrid-400x200.png

 

pietro-mariani-comites_2.jpg

 

Foto in alto (da destra) i rappresentanti del COMITES Madrid : Pietro Mariani, Andrea Lazzari, Giuseppe Stabile Saverio Ruggieri.

{loadposition adsense_articoli}

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

− 4 = 3