Inviata dai lettori. Vivo a Tenerife ho 85 anni e il Covid mi impedisce di andare a ballare

0

Inviata dai lettori. Vivo a Tenerife ho 85 anni e il Covid mi impedisce di andare a ballare

Ho lavorato tutta la mia vita, fino al limite del mio pensionamento, perché avevo ancora un figlio che poteva avere bisogno del mio aiuto finanziario per continuare gli studi. Poi mi hanno mandato in pensione, per raggiunto limite d’età. La pensione prevista mi fece capire che con essa, l’unico posto dove avrei potuto sopravvivere, era qui a Tenerife.

L’affitto, la frutta e la verdura tropicale, fresca e a buon prezzo, la gente di qui, socievole e di buon umore, il pesce che potevo pescare dalla riva, la benzina meno cara…non ebbi altra scelta, venni e cominciai a vivere qui, come dicono gli americani: “at a low profile”. E questo ha funzionato, riesco a vivere qui come un signore, non ho bisogno di trovarmi un lavoro per arrotondare gli introiti e vado a passeggiare tutto il giorno, rielaborando tutti i miei ricordi. Le mie passeggiate sono sempre molto lunghe, perché non ce la faccio a smettere di pensare.

A volte non mi accorgo che sono arrivato al mio traguardo e continuo con un altro giro. L’ultima passeggiata cominciai con pensare all’età che ho: 85 anni! Questo mi ha sollevato perché, effettivamente sono troppo vecchio per andare a lavorare, d’altro lato sono ancora troppo giovane per morire e mi rimane ancora l’età giusta per godermi la vita. Così tiro avanti, mi godo il clima e il sole.

L’unico inconveniente è il covid 19, che mi impedisce di andare a ballare, ma questo c’è dappertutto, anche al mio paese d’origine. Me ne sto qui aspettando che passi, poi vedremo…d’accordo mie care ballerine?

Antonio Larcher

Immagine di repertorio

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui