Lettera al Direttore: Sappiamo quanto gli animali siano intelligenti…

0

Caro Direttore,

sono un’assidua lettrice e ammiratrice di “Vivi Tenerife”, grande mezzo di divulgazione per gli italiani alle Canarie. Da molto tempo trascorriamo, mio marito ed io, alcuni mesi dell’anno a Tenerife, e abbiamo potuto osservare la tumultuosa crescita turistica e non, e la crescita edilizia dell’isola, specialmente nel Sud, con conseguenze negative e positive in diversi settori.

E’ anche aumentata a dismisura la presenza di animali, specie cani, che, purtroppo, non sono controllati dai loro padroni in maniera adeguata.

Le strade sono marcate continuamente dalle deiezioni di questi animali, con grande disagio e disgusto per le persone che attraversano strade e marciapiedi.

Sappiamo quanto gli animali siano intelligenti e quanto sia possibile dare loro delle abitudini e dei comportamenti adeguati al vivere civile; sono una compagnia affettuosa e presente: purtroppo il problema sono i loro proprietari, che si comportano come se fossero in una latrina, e non sul suolo in cui hanno diritto di camminare tutti i cittadini, senza per questo dover provare schifo e indignazione!!

Superfluo aggiungere quanto questa situazione dia il segno di un degrado ambientale e civile notevole, mentre chi si muove per le strade desidera vivere in maniera igienica, civile e dignitosa!!

{loadposition adsense_articoli}

Tengo a precisare che questa incresciosa situazione riguarda tutti i proprietari di cani di tutte le nazioni, senza eccezione alcuna.

Perciò, si potrebbe lanciare una campagna di promozione della civiltà e dell’igiene, a mezzo della stampa di tutte le nazioni rappresentate, coadiuvata dalle Istituzioni dell’Isola, che potrebbero attuare specifici controlli, e dissuadere con multe salatissime i trasgressori.

Con stima Mariacristina Romano

lettera_al_direttore_di_cristina_romano.jpg

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 23 = 32