Lettera alla redazione: accoglienza alle Canarie, testimonianza 

0

Lettera alla redazione: accoglienza alle Canarie, testimonianza

Buonasera, ho letto l’articolo riguardante il coronavirus e l’accoglienza alle Canarie. Sono diversi anni che ci vengo in vacanze e riconosco il grande senso civico del popolo canario e non dubito assolutamente di quanto da lei scritto. Le scrivo da una zona del Piemonte leggermente sfiorata dal problema, Domodossola, al confine con la Svizzera.

Qui i media ci stanno “uccidendo”, complice una governance incapace di gestire la situazione. Ho un’attività commerciale, che, seppur lontana dalla cosiddetta zona rossa, sta cominciando a risentire della fobia collettiva diffusa. Informazioni sbagliate e deformate hanno generato panico ed allarmismi ingiustificati.

Con questo non sono una negazionista e riconosco il problema in quanto tale. Concludo ringraziando per l’articolo, perché in questi giorni mi sono sentita un’untrice in quanto italiana.

Mi rincuora anche saper che non ci sono limitazioni negli arrivi perché a Pasqua abbiano prenotato una settimana a La Palma con  Iberia ed ero un po’ preoccupata. Le auguro un buon lavoro e grazie ancora.

Ada Miani

06 marzo 2020

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

32 − 31 =