Inviato dai lettori. Se agli anziani italiani togliessero la pensione…..

0
9699

Inviato dai lettori. Se agli anziani italiani togliessero la pensione…..

In un mondo sempre più difficile da vivere e capire mi riesce spontaneo immaginare un prossimo domani, non tanto lontano, in cui lo Stato cioè il Governo per ragioni economiche e di bilancio abbattesse le pensioni o le togliesse addirittura agli anziani.

Questo pensiero mi riporta alla mente il periodo post-bellico precisamente degli anni 1945-50 quando ancora vigeva la contribuzione volontaria dei lavoratori, cioè un lavoratore poteva scegliere, in alcuni casi, richiedere una retribuzione più alta rinunciando però alle assicurazioni sociali che al tempo erano facoltative, per alcune categorie di lavoratori, questa situazione prevedeva che un gran numero di persone, pur avendo lavorato molti anni non percepisse pensione al compimento dei fatidici 65 anni di età. Poi la normativa cambiò obbligando ogni datore di lavoro ad assicurare ogni dipendente a tutte le assicurazioni sociali che contemplavano il diritto alla pensione.

Tali considerazioni presentano oggigiorno una realtà difficile da immaginare però constato che essendo pensionato  da oltre 15 anni, la pensione attualmente percepita è inferiore del 40-50 per cento dovuta alla svalutazione strisciante della moneta e dall’aumento trascinante del costo dei beni, anche quelli di prima necessità. Oggi purtroppo per lo Stato, gli  anziani vivono molto più a lungo e lo Stato, il Governo non è più in grado di mettere in moto tutte quelle riforme che potranno bilanciare tale differenziale, tra troppi giovani in cerca di lavoro e l’esorbitante numero di anziani percipienti la pensione poichè dovrebbe attuare scelte drastiche e restrittive che annullerebbero il consenso popolare e quindi la disfatta politica ( i politici si guardano bene di fare leggi serie a scapito della loro popolarità).

Attualmente la Liguria ha il record della terra degli ultracentenari, se fosse uno Stato sarebbe il più vecchio del mondo. La Regione Liguria è prima in Europa per numero di ultracentenari:Il dato Istat  non sorprende, l’intera Liguria è nota per l’elevata incidenza di popolazione anziana, nel capoluogo ligure infatti oltre un terzo degli abitanti ha superato i 65 anni dovuta ad una combinazione di fattori favorevoli che vanno dalla alimentazione al clima. Un record del tutto particolare che rende la regione unica per l’aspetto peculiare della vita. E’ triste pensare che attualmente un progetto Europa – Giappone stia studiando “il robot badante” sensibile alle culture degli anziani” in grado di adattarsi alle radici culturali delle persone da accudire ed assistere gli anziani, adattandosi a realizzare un androide sviluppando un sistema avanzato che permette ai robot di riconoscere le abitudini delle persone anziane e di adottare la loro conoscenza alle preferenze individuali, a mangiare certe pietanze o ad avere certi interessi, però ogni italiano è diverso dall’altro ed allora i robot come farebbero a capire le loro volontà e le loro aspirazioni? 

In Italia l’assistenza agli anziani viene percepita come un lavoro improbo e faticoso pertanto scartato da tanti, principalmente dai giovani che vedono in questa occupazione un impegno stancante per il numero di ore da sostenere lasciando tale occupazione a centinaia di migliaia di persone straniere, non quantificabile e qualificabile, in quanto una certa percentuale è abusiva e priva di permesso di soggiorno. I responsabili dei controlli che dovrebbero vigilare sulla regolarità dei cosiddetti “badanti” conoscendo la situazione e, se dovessero allontanare tutti quelli non in regola, tantissimi anziani si troverebbero in uno stato di isolamento ed abbandono in quanto l’assistenza mutualistica alla persona anziana è ancora lacunosa ed insoddisfacente…, gli anziani sperano in un  futuro assistenziale migliore ed efficiente.

giannimperia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

− 4 = 2