La nascita del “Teatrodiatlantide” a Tenerife

0
220

La nascita del “Teatrodiatlantide” a Tenerife. Cari amici lettori, con gioia vi annuncio la nascita del mio nuovo progetto editoriale e teatrale TEATRODIATLANTIDE. Questo progetto (sempre e comunque terapeutico), è costituito da una collana editoriale di romanzi che successivamente verranno rappresentati in teatro come MUSICAL (inteso come Suono Terapia), dalla mia compagnia teatrale che porta lo stesso nome del progetto ovvero: COMPAGNIA TEATRODIATLANTIDE. Mi piace pensare che ogni racconto della mia collana editoriale, di cui scriverò un capitolo ogni mese su questo giornale (Vivi Tenerife), possa essere per voi una piacevole lettura e non solo.

Cosa intendo per non solo? A mio avviso, ogni libro che “ci capita fra le mani” (come tutto del resto), non è mai “per caso”. Ritengo infatti, ci possa essere una intrinseca ragione, recepita più o meno consapevolmente dalla nostra sfera mentale ed emozionale, per la quale scegliamo di leggere, in determinati momenti della nostra nostra vita, un libro piuttosto che un’altro, e che quindi, in qualche modo, “qualcosa” di esso, in quello specifico nostro stato interiore, “ci appartenga” nel profondo, anzi, accade che spesso lo stesso libro, riletto dopo qualche anno, ci porti nuove ed inaspettate riflessioni, messaggi e consapevolezze.

In buona sostanza, tutto ciò che durante la lettura va a toccare la nostra personale sensibilità interpretativa, in conformità allo stile letterario da noi scelto, contiene materiale di riflessione utile al graduale sviluppo evolutivo della nostra coscienza; ovviamente se usato in modo appropriato. Utilizzare in modo appropriato “questo materiale”, secondo la didattica dei miei studi a riguardo, significa:

1) Porre calma attenzione al nostro “respiro” durante la lettura;

2) Prendere coscienza di quanto il ritmo del respiro cambi in relazione all’emozione provata in particolari passi del testo;

3) Consapevolmente, riportare il respiro al nostro ritmo naturale e riprendere la lettura.

A cosa serve questa tecnica che nel tempo può trasformarsi in magica e potente abilità per espandere il nostro benessere? Questa tecnica ha due funzioni: la prima è quella di non far intervenire la mente con il suo chiacchiericcio disturbante durante questo processo meditativo, (poiché la nostra attenzione è solo sul respiro), la seconda, FONDAMENTALE, trasforma in automatico (si tratta di un processo alchemico biologico naturale… se mettiamo a tacere la mente) ogni sorta di falsa e malsana identificazione con il nostro giudice interiore, (ovvero quella parte di noi che ci martella con: non sono in grado di fare questo o quello, non credo mi sia possibile, è difficile per me , non ce la farò mai ecc), IN UN’ AMOREVOLE COMPAGNO DI VIAGGIO.

Meraviglioso non credete amici? Mi pare chiaro che è meglio farselo amico questo “giudice implacabile!” che ne pensate? Per esperienza diretta comprendo molto bene quanto impegni e disturbi lasciar andare la propria zona di confort fatta di giudizio, false certezze, paure e dogmi per lasciare spazio libero ad una nuova e molto più reale visione di noi stessi; ma anche questa è una scelta.

In altre parole: continuare ad illudersi di stare bene? O scegliere di FARE QUALCOSA per stare bene veramente? Certamente io ho optato per la seconda possibilità e ne sono felice. In sintesi, l’aspetto terapeutico che si può trarre dalla lettura dei miei libri, viene a crearsi utilizzando la tecnica di cui sopra. Ovviamente siete liberi di scegliere se godervi il libro per ciò che è (sempre che vi piaccia naturalmente..), oppure usarlo anche come strumento di guarigione naturale.

L’aspetto terapeutico dei miei libri, rappresentati in forma teatrale come Musical (TERAPIA DEL SUONO), si avvale invece di una seconda tecnica di guarigione naturale, da me coniata e sperimentata con ottimi risultati: il LINGUAGGIO NUDO, di cui vi ho parlato IN DETTAGLIO nei miei precedenti articoli di ottobre, novembre, dicembre 2018, su questo giornale.

Bene cari amici, mi auguro di avervi portato la visione e pratica di questo mio progetto.

Vi invito con entusiasmo ad iniziare il vostro meraviglioso viaggio interiore attraverso la lettura del mio primo libro che ha per titolo” MADDALENA E IL PESCATORE”.

Appuntamento con voi in marzo quindi, per il primo capitolo pubblicato sul Periodico Vivi Tenerife.

Un sorriso dal Cuore… grazie.

Maria Sion Crucitti

ladymagdaleth@yahoo.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

65 − = 56