La storia della Tortillas de papas – Frittata di patate

0
677

La storia della Tortillas de papas – Frittata di patate

Forse è la ricetta più preparata dai cuochi, perché molti la considerano la più grande creazione cucinata “al fornello”; ognuno ha la propria ricetta ed è possibile che sia il piatto con più varianti e ingredienti aggiunti che esiste in qualsiasi ricettario culinario.

Ci sono molte leggende, storie e teorie che hanno posto la frittata di patate nel XIX secolo. La verità è che quasi tutte le leggende e le teorie ruotano attorno alle Guerre carliste. Dato che ci sono così tante versioni diverse, probabilmente non conosceremo mai la vera origine della tortilla spagnola. Ma non importa, perché è un piatto delizioso e facile da preparare.

La più antica testimonianza della tortilla spagnola risale al 1817, in un documento che spiega le condizioni di carenza dei contadini in contrasto con le persone che vivevano a Pamplona o in altre zone della Navarra, sebbene venivano aggiunti altri ingredienti, oltre a patate e uova.

Era considerata una soluzione alimentare poco apprezzata dal punto di vista culinario, ma utile per affrontare le terribili carestie dell’epoca. Tuttavia, è il XIX secolo che ha visto i tentativi più seri per rendere attraenti le patate e far fronte così alle frequenti esigenze nutrizionali dell’epoca.

Alcuni suggeriscono che fu il generale Tomás de Zumalacárregui a inventare la frittata di patate “per necessità”, poiché era un piatto semplice e nutriente in grado di soddisfare l’appetito del suo esercito Carlista. Un particolare paragrafo faceva riferimento all’apparazione della frittata di patate in questa comunità, “… due o tre uova per una tortilla per cinque o sei persone, perché le nostre donne sanno come renderla grossa e grassa con poche uova mescolando patate, pangrattato o qualcos’altro … “

Altri sostengono che l’invenzione debba essere attribuita allo chef belga Lancillotto di Casteau, che pubblicò la ricetta nel 1604 e lavorò come cuoco per tre vescovi di Lieja.

Tuttavia, nel libro “Patate in Spagna. Storia e agroecologia del tubero andino”, scritto dallo scienziato Javier López Linaje, l’origine della tortilla spagnola si attribuisce alla città di Villanueva de la Serena, nella regione di Estremadura, durante il 18° secolo. L’opera fa riferimento a documenti che parlano della tortilla di patate di questa città nel 1798 e attribuisce la sua invenzione a Joseph de Tena Godoy e al Marchese de Robledo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

8 + 2 =