La vera storia delle ragazze su due ruote

0
381

La vera storia delle ragazze su due ruote. Mai così tanta attenzione come adesso. Quasi sempre, la storia dei club di moto formati da donne è passata inosservata o volutamente ignorata, per via del dominio maschile.

Ciò nonostante, sono in pochi a sapere che il club di motociclisti più longevo di tutti i tempi, quello che conserva ancora oggi il suo nome originale, è stato fondato ed è tuttora formato interamente da donne. In questo mondo meramente maschile, il nome delle “Outlaws MC”, pari all’1%, sembra essere quello che ha resistito più tempo. Fondato nel 1935, tra le due guerre, sembrava essere uno tra i tanti club che correvano negli eventi organizzati dalla AMA (Associazione Motociclistica Americana).

La fondazione avvenne in un bar situato nell’antica Route 66 a McCook, Illinois, un sobborgo di Chicago. Poco dopo, venne cambiato il nome in Chicago Outlaws, fino ad arrivare all’attuale Outlaws Motorcycle Club, con sede nel nord della Florida. Forse per questo motivo non sono il club più longevo e forse rimangono pochi legami con gli outlaws originali, ma sicuramente sono le più longeve le leggendarie Motor Maids MC, club fondato negli anni ’30 del secolo scorso da una cinquantina di donne amanti della moto e della libertà.

Le fondatrici furono Linda Dugeau e l’amica Dot Robinson. La prima divenne la segretaria, e la seconda presidente.

Si facevano chiamare le “Motor Maids d’America” e quando uscirono in strada vennero criticate da tutti. Si diceva che fossero un gruppo di donne selvagge, un mucchio di lesbiche su due ruote, ma loro hanno saputo resistere. E sono cresciute, cominciando ad aprire altri club nelle Hawai e in Canada, fino a raggiungere l’attuale cifra di 1.200 club affiliati.

Autore Spider

© Riproduzione riservata Tradotto dalla redazione

agenteprovocador.es

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

20 − = 18