Lanzarote. Al pronto soccorso per una paella con cannabis

0
948

Lanzarote. Al pronto soccorso per una paella con cannabis

È stata aperta un’indagine per scoprire chi ha inserito tale droga. Il titolare dell’azienda crede che qualche commensale abbia voluto fare un bravata.

Cinque persone hanno dovuto essere curate sabato presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Doctor José Molina Orosa di Arrecife, dopo aver ingerito una dose abbondante di cannabis. Nessuno paziente è stato ricoverato, tutte le persone sono state dimesse tra il tardo pomeriggio di sabato e la domenica mattina. Un’indagine ufficiale è stata aperta a questo proposito.

Si presume che l’origine della contaminazione da cannabis condivisa dai commensali è stata la paella, gli invitati stavano partecipando a un corso di formazione organizzato da un’azienda situata in una zona centrale di Arrecife. La paella era stata ordinata come parte del pranzo che avrebbe dovuto precedere il proseguimento del corso, come confermato a Canarias7 dall’organizzatore del corso.

Durante il pasto i commensali hanno iniziato a sentirsi male, qui la decisione di accompagnarli subito in ospedale con l’ambulanza, come dichiarato da una delle persone colpite. Al Pronto Soccorso, è stato escluso un avvelenamento da cibo, in quanto non si erano verificati casi di vomito, una circostanza questa che ha immediatamente attivato il protocollo di contaminazione di droghe o farmaci, risultato poi positivo.

Il proprietario dell’azienda presume che possa essere stato uno degli ospiti, che, volendo fare uno scherzo (sfuggitogli di mano) avrebbe pensato che la sostanza potesse tranquillamente essere smaltita nella paella.

Tutti i pazienti trattati nel pronto soccorso e assistiti dal personale medico, hanno dichiarato di soffrire di nausea e episodi di tachicardia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

− 4 = 1