E’ allarme tetano: ECDC denuncia pericolosità della malattia. Italia al top dei casi

0

E’ allarme tetano: ECDC denuncia pericolosità della malattia. Italia al top dei casi

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie fa il punto nel suo report sulla malattia nel 2017: tra i casi denunciati l’Italia è in testa nel 2017 con il 40% in Europa, che diventa il 63% tra quelli confermati. I più a rischio – anche di mortalità – sono gli over 65 e i bambini. Ed ECDC afferma che c’è bisogno di mantenere un’elevata immunità da vaccino in tutte le fasce di età. IL REPORT.

Nel 2017 il tetano ha colpito ancora: 46 casi confermati in Europa (82 denunciati) per una malattia he dovrebbe essere stata sconfitta dalle vaccinazioni e di questi ben 30 (il 63% circa) tutti in Italia, con soli altri 6 Stati dove si sono avuti casi: 7 in Romania, 4 in Francia, 2 in Danimarca e uno rispettivamente in Spagna, Paesi Bassi, Malta.

Tra i casi denunciati, l’Italia è sempre in testa con 33, seguita questa volta dalla Polonia con 11 (ma nessun caso di questi è stato confermato), ancora dai 7 casi rumeni e 4 francesi (tutti confermati), da 6 casi in Spagna si cui però solo uno è stato confermato, 5 nel Regno Unito, 2 in Svezia, uno in Slovacchia, uno in Estonia e in Irlanda e 2 in Croazia e in Grecia, nessuno confermato e poi ancora dai casi, stavolta tutti confermati, della Danimarca (2), Malta e Paesi Bassi (entrambi con un caso).

continua a leggere su quitidianosanita.it

3 luglio 2019

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

92 − 88 =