Diretta ad una dozzina di mercati internazionali la campagna “Volveremos” del Cabildo de Tenerife

0

Diretta ad una dozzina di mercati internazionali la campagna “Volveremos” del Cabildo de Tenerife

L’Assessore José Gregorio Martín Plata, ha confermato l’eccellente reazione provocata dal messaggio che vuole “ricordare ai nostri visitatori che li stiamo aspettando, per far sì che possano godere a pieno dell’isola”. La campagna è stata lanciata nel Regno Unito, in Germania, Italia, Francia e Russia, tra gli altri paesi.

Il Cabildo, attraverso l’ente Turismo de Tenerife, ha avviato la campagna di promozione della destinazione, il cui messaggio “Volveremos” (torneremo, ndt), “sta riscontrando ampio successo nei nostri mercati emissori”. La campagna è partita lo scorso 30 marzo con un primo video diretto al mercato locale e nazionale, che ha superato le 100.000 visualizzazioni nelle prime 24 ore. Oggi viene diffuso in diverse lingue attraversi le reti, in quasi una dozzina di paesi, tra cui Regno Unito, Germania, Italia, Francia, Russia e Olanda.

Ci troviamo di fronte al primo “turismo zero” della nostra storia, a causa di una crisi sanitaria senza precedenti. Il nostro dovere come destinazione turistica, una volta finito tutto questo, è che i nostri turisti si ricordino che a Tenerife torneremo ad accoglierli a braccia aperte”.

Martín Plata ha ricordato che la campagna ha un doppio obiettivo: “Da un lato, lanciare un messaggio di speranza alle donne e agli uomini della nostra terra che soffrono a causa di questa situazione, e che in molti casi hanno perso il lavoro. Ma anche confermare che siamo una destinazione affermata in ambito nazionale e internazionale, e ricordare ai nostri mercati che siamo qui”. In tal senso, l’Assessore delegato al Turismo de Tenerife, David Pérez, si è congratulato per il successo ottenuto con la campagna fin dal primo momento.

E ricorda che si tratta di un “primo intervento all’interno di una campagna di transizione che ci permetterà di aprire la strada verso quello che sarà il rilancio della destinazione”.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 61 = 69