Il Turchese, il “cugino blu” della pietra preziosa lapislazzuli, è noto e apprezzato da migliaia di anni

0

Il Turchese, il “cugino blu” della pietra preziosa lapislazzuli, è noto e apprezzato da migliaia di anni

Il Turchese: Scheda tecnica e dati interessanti

In Sinai e in Egitto già nel 2000 A.C. esistevano miniere per l’estrazione di questo minerale. Oggi il Turchese di maggior pregio si trova in Iran ed il suo nome, che significa “turco” in francese, trova origine nel fatto che veniva spedito in Europa attraverso la Turchia. Il brillante colore azzurro del cielo ha reso il Turchese una delle più classiche pietre preziose, soprattutto se incastonato in argento.

Le pietre Turchese con taglio cabochon sono utilizzate per tutti i tipi di gioielli: spille, collane, bracciali, anelli e orecchini. Grazie alla sua levigatezza, 5-6 (scala Mohs), può essere scolpito e lavorato per oggetti ornamentali, ma facendolo sempre con la massima cura. Infatti la luce, il sudore, l’olio, i cosmetici e i prodotti chimici per la casa possono influenzare e modificare il colore del Turchese. Il Turchese è sempre stato riconosciuto come una pietra sacra, come un portafortuna o come talismano, portatore di fortuna, felicità e lunga vita. Il turchese è la pietra natale per tutti coloro che sono nati a dicembre.

I colori del Turchese Il Turchese è disponibile in azzurro, blu-verde e verde mela. L’azzurro del cielo è il colore più popolare, sebbene il verde sia il più raro. Anche Il turchese blu puro è raro e pregiato. Le gemme sono per lo più mescolate con striature marroni, grigio scuro o nere di altri minerali rocciosi ospiti (come calcedonio o opale, limonite marrone, corniola nera o caolinite bianca). Queste pietre vengono chiamate” turchese matrice”. Il colore del Turchese è dunque mutevole, può variare da sfumature che vanno dal blu al blu-verde, al verde giallastro, a seconda della quantità di rame (causa responsabile del colore blu), cromo o vanadio (responsabile del verde) e ferro (causa del giallo). Esistono rari esemplari blu-viola , per le impurità contenute del minerale stronzio. In linea generale, il colore del Turchese rimane stabile solo se la pietra non viene esposta a luce intensa, alte temperature, sudore, olio, cosmetici e prodotti chimici per la casa. Una perdita del suo contenuto di acqua naturale (18-20%) può comportare anche indesiderate variazioni di colore. Il colore azzurro cielo può diventare un verde opaco a 250 °Celsius. La maggior parte dei turchesi trovati negli Stati Uniti contengono invece Fe (ferro), invece di Al (alluminio), e ciò produce un colore verdastro.

Acquisto della pietra Turchese Il turchese è una pietra economica considerando il suo peso in carati. La superficie è molto liscia, 5-6 sulla scala di Mohs e richiede quindi molta cura, ad esempio un anello con turchese dovrebbe sempre essere rimosso prima di lavarsi le mani.

Colori più ricercati L’azzurro perfetto è il colore più desiderato, ma non è facile da reperire. Anche Il Turchese verde mela è considerato raro.

Chiarezza Il Turchese può avere un aspetto trasparente fino ad un aspetto opaco con lucentezza cerosa. Solo nello Stato della Virginia esistono rari e costosi cristalli di turchese da trasparente a traslucido.

Taglio Il Turchese viene solitamente tagliato a cabochon per spille, collane, bracciali, anelli e orecchini oppure scolpito e lavorato per oggetti ornamentali.

Giacimenti di Turchese nel mondo Il Turchese di maggior pregio si trova in Iran (vicino a Nishapur). Altri giacimenti sono localizzati in Afghanistan, Argentina, Australia, Brasile, Cina, Israele, Messico, Tanzania e Stati Uniti.

Trattamenti di lavorazione per la pietra Turchese

Il Turchese è poroso e quindi spesso viene impregnato con resina artificiale, al fine di migliorare il colore e indurire la superficie. Gli abbellimenti del colore possono essere ottenuti con olio o paraffina o agenti chimici di un altro colore come il blu di Berlino, oppure con colori all’anilina o con sale di rame.

Fama nel mondo Il Turchese ha goduto di grande popolarità e fama sin da quando i faraoni governavano l’antico Egitto. All’inizio del periodo vittoriano, il turchese azzurro cielo diventò la pietra più popolare in Europa e da allora non ha mai perso il suo fascino. Nella gioielleria del Medio Oriente è tradizione montare il turchese sull’oro, talvolta insieme a diamanti. Anche l’impiego dell’argento congiuntamente al Turchese è molto diffuso, specie negli Stati Uniti. L’abile arte della “Indian Jewelry” è nota in tutto il mondo. D’altra parte, gli indiani dell’India, usavano il turchese per i decorare i loro palazzi tra i quali anche la splendida facciata del Taj Mahal!

Lo zodiaco, il mito e la leggenda Il Turchese è sempre stato riconosciuto come pietra sacra, e l’arte gioielliera lo ha esaltato come portafortuna o celebrato come talismano. Buona sorte, felicità e lunga vita accompagnano da sempre questa pietra, che viene anche considerata come capace di velocizzare e favorire i processi di disintossicazione e purificazione del corpo e dell’anima.

In Canary Islands Luxury proponiamo diverse creazioni dedicate a questa preziosa pietra.

Desideri vedere con i tuoi occhi e personalmente le nostre collezioni ? Sarai il benvenuto presso il nostro showroom, senza alcun impegno da parte tua! Puoi trovarci a Reykjavik 22, Urb. Benimar, Loc-1S,

Costa Adeje, Tenerife. Oppure visita il nostro negozio online: volcanicjewelry.com

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

64 − = 60