Non c’è pace per la Cina, spunta l’aviaria, 18.000 polli abbattuti

0

Non c’è pace per la Cina, spunta l’aviaria nella provincia di Hunan: 4500 polli morti, quasi 18.000 abbattuti

Il ministero cinese dell’Agricoltura e degli affari rurali ha riportato un caso di influenza aviaria H5N1 nella città di Shaoyang, nella provincia di Hunan

Quasi 18.000 polli sono stati abbattuti per un caso di influenza aviaria nella provincia interna cinese dello Hunan, confinante con lo Hubei, l’area da cui è partita l’epidemia di coronavirus.  Il caso, riportato dai media cinesi, è avvenuto nella città di Shaoyang, nel centro della provincia interna cinese. Secondo quanto riferisce il Ministero dell’Agricoltura e degli Affari Rurali cinese, nella provincia sono stati abbattuti 17.828 polli dopo che l’infezione dal ceppo H5N1 aveva provocato la morte di 4.500 esemplari in un allevamento che ne comprendeva oltre 7.800…

>> continua a leggere Cina, spunta l’aviaria nella provincia di Hunan

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 72 = 74