Perché le chirurgiche vanno gettate dopo 4 ore?

0

Perché le chirurgiche vanno gettate dopo 4 ore?

La risposta dell’Istituto Superiore di Sanità

“Perché l’umidità del respiro ne altera la trama, che diventa meno fitta e quindi non più protettiva”. Paolo D’Ancona, esperto di prevenzione e controllo delle malattie infettive all’Istituto Superiore di Sanità (Iss) spiega perché, oltre le 4/6 ore al massimo questo strumento di protezione diventa inutile. “Anche spruzzarle di disinfettante (che le inumidirebbe con lo stesso risultato) e farle asciugare all’aria non va assolutamente bene”.

Ma 4 ore totali? O consecutive?

Posso riporre la mascherina, ad esempio dopo aver fatto la spesa, e riutilizzarla poi diciamo un altro paio di volte, se resto nel totale delle 4 ore? “No, perché se al supermercato sono entrato a contatto con il virus e si è depositato sull’esterno della mia mascherina, è un rischio riporla a casa. Quindi meglio buttarla“. In alternativa, se proprio si ha difficoltà a reperire un’altra mascherina, la si può sanificare in questo modo, cioè esponendola solo al vapore dell’alcol, e senza mai bagnarla (“anche se non ci sono prove scientifiche che funzioni o che sia sicuro”, commenta D’Ancona).

E le mascherine con valvola?

Perché le mascherine con valvola, o meglio i respiratori, vanno buttati dopo 6 ore? “I respiratori si intasano dopo 6 ore. Secondo gli studi condotti finora, i respiratori in teoria si potrebbero sanificare, ma servono apparecchi particolari e costosi che in casa non abbiamo. Anche col calore e microonde si deformerebbe la valvola e dunque questo genere di mascherina ha anch’essa vita breve.
Leggi qui quando è necessario usare questa e altre mascherine.

Michela Dell’Amico

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

− 1 = 7