Spagna. La campagna di vaccinazione contro l’influenza 2020-21, comincerà ad ottobre

0

Spagna.La campagna di vaccinazione contro l’influenza 2020-21, comincerà ad ottobre e darà priorità ai gruppi più deboli, come ad esempio anziani oltre i 65 anni e persone con patologie rischiose, al fine di contribuire a ridurre la pressione sul sistema sanitario.

Raccomandazioni di vaccinazione contro l’influenza. 2020-21, approvata lo scorso mese di maggio dalla Comisión de Salud Pública del Ministerio de Sanidad. In concreto, il Ministero consiglia la vaccinazione alle persone over 65, specialmente a quelle che risiedono nelle case di cura; ai bambini a partire da 6 mesi di vita e agli adulti con patologie croniche cardiovascolari, neurologiche o respiratorie, come anche ad adulti affetti da patologie come diabete, obesità, malattie renali croniche e sindromi nefrosiche, emoglobinopatie e anemie, emofilia, e altri disturbi della coagulazione ed emorragici cronici, come anche riceventi di emoderivati e trasfusioni multiple.

Si raccomanda inoltre la vaccinazione agli adulti affetti da asplenia o disfunzione asplenica grave, patologie epatiche croniche, incluso alcolismo, patologie neuromuscolari gravi, immunosoppressione, cancro ed emopatie maligne; impianti cocleari o in attesa degli stessi; fistula del liquido cefalorraquideo, o malattia celiaca, malattie infiammatorie croniche, disturbi e malattie che comportano disfunzione cognitiva, come per esempio, sindrome di down e altre demenze.

Il vaccino contro l’influenza si dovrebbe somministrare anche ai minori di età, a partire dai 6 mesi di età fino ai 18 anni, che siano in trattamento prolungato con acido acetilsalicilico, per la possibilità di sviluppare la sindrome di Reye dopo l’influenza; le persone di qualsiasi età ricoverate a lunga degenza; le donne incinta e durante l’allattamento; i minori di 6 mesi, fino ai due anni, in casi pregressi di nascita prematura con meno di 32 settimane di gestazione.

Questi obiettivi rispettano i parametri stabiliti dalla OMS e dalla Commissione Europea per riuscire a coprire almeno il 75% degli anziani ed aumentare la copertura dei vaccini agli operatori del settore sanitario e dei gruppi a rischio.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 56 = 59