Tenerife. San Juan de la Rambla: Resonar del bucio 2020

0

Tenerife. San Juan de la Rambla: Resonar del bucio 2020

Come ogni anno si prepara il manifesto per l’evento del “Resonar del Bucio”, nella notte magica di San Giovanni nel comune di San Juan de la Rambla, nel nord dell’isola, dove nel solstizio estivo, dal 2009, si fanno risuonare i bucios, le grandi conchiglie, dal precipizio chiamato Mazapé. In questa edizione l’artefice della tutela di questa tradizione (Ricardo González) vuol far risaltare nei manifesti l’uso che gli antenati facevano di questo strumento naturale, che utilizzavano come mezzo di comunicazione, e quindi verrà rappresentato un suonatore di bucio da un balcone, per richiamare la situazione vissuta dai balconi quest’anno, durante il lockdown.

Tutti i pomeriggi si suonava il bucio alle 19.00 in tutte le Canarie, a sostegno degli operatori sanitari impegnati contro la pandemia.

Concretamente, nel comune di La Guancha, tutti i sabato si faceva risuonare il bucio, si illuminavano i cieli con lanterne in omaggio alle vittime del Covid-19.

Nel manifesto si può vedere la lanterna con il suonatore di bucio.

Si possono anche apprezzare il disegno di un arcobaleno che rappresenta la speranza che si possa uscire quanto prima da questa pandemia e che tutti gli scolari che si trovavano in isolamento hanno colorato e poi appeso dalle finestre e dai balconi delle loro case. Quest’anno, visto il divieto di celebrare eventi, il Resonar del Bucio si farà suonando da marciapiedi, finestre e balconi delle case, per non perdere la tradizione. Un gruppo di 21 persone, mantenendo la distanza di sicurezza, sono andati sul precipizio del Mazapé per far risuonare i bucios. All’alba sono scesi, illuminandosi con le lanterne, perché era proibito usare le torce.

Speriamo che l’anno prossimo si possa riprendere con la tradizione degli anni passati e che la pandemia sia finita.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 21 = 26