Ryanair ha assicurato il mantenimento della connettività con le isole Canarie

0
8089
epa06909361 Passengers queue at the customer's service desk of of the Irish low-cost airline Ryanair during the first day of strike of the company's cabin crew members at Adolfo Suarez Madrid-Barajas International airport in Madrid, Spain, 25 July 2018. Ryanair has given a forewarning of potential dismissals for more than 100 pilots and 200 employees based in Dublin, to whom it will be offered the possibility of being transferred to Poland or other locations. EFE/Fernando Villar EPA/FERNANDO VILLAR

Ryanair ha assicurato il mantenimento della connettività con le isole Canarie

Lo scorso mese di agosto Ryanair ha annunciato, che a partire dall’8 gennaio 2020 chiuderà quattro delle sue basi in Spagna quelle di Gran Canaria, Tenerife Sud, Lanzarote e Girona. Secondo quanto hanno dichiarato i sindacati, a circa 432 persone, 327 membri dell’equipaggio di cabina (TCP) e 105 piloti, perverrà la lettera di licenziamento.

Si è estesa la confusione su come opererà, dopo tale data, la società dell’aerolinea nell’Arcipelago delle Canarie. Tuttavia, la compagnia aerea ha assicurato il mantenimento della connettività con le isole Canarie e che l’unico cambiamento tangibile, consisterà nel modo in cui, saranno gestite le operazioni con la regione.

Ma nonostante la chiusura delle basi della compagnia ‘low cost’, le Isole Canarie continueranno ad avere la maggior parte dei voli con Ryanair, tutto ciò influirà e principalmente solo, la connettività dall’esterno verso le Isole Canarie.

Gli isolani, nel frattempo, avranno più fortuna e manterranno la maggior parte dei loro legami con l’esterno. Potranno godere delle rotte dirette verso diverse città europee, come Stoccarda/Germania, Vienna/Austria, Bruxelles/Belgio, Milano/Italia e Londra, Liverpool o Manchester/Inghilterra.

Si manterranno anche i voli per diverse città spagnole, anche se dall’aeroporto di Tenerife Nord c’è solo la possibilità di viaggiare verso le due, città principali del territorio nazionale. D’altra parte, dall’aeroporto di Tenerife sud, già esistono diversi collegamenti che non sono disponibili dal nord, sia nazionali Seville e Valencia e internazionali, come Parigi/Francia, Dublino/Irlanda, Eindhoven/Countries Basso, Porto/Portogallo o Copenaghen/Danimarca. Ci sono più opzioni di quelle menzionate, sebbene alcune comportino scali, come Praga e la maggior parte delle destinazioni italiane.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

86 + = 87