Santa Cruz de Tenerife: Il Palmetum: un “must” per il turismo in città

0
199

Il Palmetum si consolida come riferimento turistico per la città di Santa Cruz de Tenerife, anche se è apprezzato più dai turisti stranieri che dai propri cittadini. Questa la riflessione di Alfonso Cabello, Presidente de Parque Marítimo SA e Assessore alla Promoción Económica de Santa Cruz de Tenerife, prima di iniziare la visita di uno dei maggiori giardini di palme al mondo, assieme a “el botánico” Carlo Morici.

Dopo aver superato un “pezzo di Anaga” con oltre cento specie del Massiccio, due punti di sosta fondamentali  tra palme e banani provenienti da tutto il pianeta: l’ottagono, dove si riproducono diversi ecosistemi e il vivaio, rifugio di vegetali segreti che consentirà di conservare i tesori di questo universo vivo.

Continua il percorso tra le spiegazioni di colui che può essere definito una “enciclopedia vivente”. L’esperto Morici si mostra entusiasta quando ci si avvicina al percorso “etnobotánica y gastronómica de plataneras y otras especies vegetales comestibles”. Ci sono banani di oltre cinquanta varietà, provenienti da tutto il mondo: i primi commestibili da 7.000 anni…

continua su http://www.vivilecanariemagazine.com/palmetum-un-must-turismo-citta/

DSC01182.jpg

{loadposition adsense_articoli}

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 16 = 24