Tenerife e la sindrome dell’autostrada: la malattia che colpisce il sud dell’isola

0
2735

Tenerife e la sindrome dell’autostrada: la malattia che colpisce il sud dell’isola

Fino a quando il sud di Tenerife dovrà soffrire di questa sindrome?

Migliaia di automobilisti intrappolati ogni giorno, che perdono ore intere di lavoro e naturalmente di riposo. Turisti che non arrivano in tempo per prendere l’aereo, bambini che aspettano i genitori davanti alla scuola.

E tutti, sia quelli che si disperano nelle code, che quelli che aspettano a casa o al lavoro, si sentono ogni giorno più frustrati e indignati per l’assenza di risposte da parte delle autorità.

Senza soluzioni all’orizzonte, senza progetti di finanziamento approvati a breve termine, senza un piano di mobilità, senza migliorie sostanziali nei trasporti pubblici, tutti quelli che vivono o si dirigono verso il sud di Tenerife ogni giorno si fanno la stessa domanda: che risposta danno le amministrazioni responsabili della “sindrome dell’autostrada”?

La “Autopista del Sur” ha nei giorni scorsi uno dei peggiori ingorghi di cui ci sia memoria, una data che migliaia di automobilisti e passeggeri rimasti bloccati in direzione Sud-Santa Cruz de Tenerife non dimenticheranno facilmente. Due ore circa di blocco totale, con veicoli praticamente fermi sull’asfalto della TF-1, come confermato da varie persone.

Il fattore scatenante del caos sono stati due incidenti, nelle prime ore del pomeriggio, sulla tratta Oroteanda-Las Chafiras, all’altezza de Los Cristianos, che hanno provocato un vero collasso della circolazione nel nucleo costiero di Arona.

cest-tenerife.jpg

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

95 − = 88