THOMAS COOK – DIRITTI DEI CONSUMATORI

0
151

THOMAS COOK – DIRITTI DEI CONSUMATORI

Il fallimento dell’agenzia di viaggi britannica Thomas Cook ha colpito molti turisti che sono rimasti bloccati nelle Isole Canarie ed altrettanti consumatori che hanno pagato un viaggio che non potranno mai fare. In entrambi i casi i consumatori in questa situazione dovrebbero sapere che i loro diritti sono riconosciuti e garantiti secondo quanto stabilito dalle normative europee e spagnole in materia di protezione e difesa dei consumatori e degli utenti.

Il regio decreto legislativo 1/2007 del 16 novembre contiene norme relative ai viaggi combinati e stabilisce garanzie a favore dei consumatori nel caso di insolvenza delle compagnie che organizzano questo tipo di viaggi in Spagna. È importante sapere che nel contratto di viaggio combinato sottoscritto dal consumatore con Thomas Cook esisteva l’obbligo di indicare il nome dell’entità garante in caso di insolvenza o fallimento dell’agenzia di viaggi, vale a dire un’entità finanziaria o una compagnia assicurativa che garantisca i diritti dei viaggiatori che hanno firmato il contratto.

Tra questi diritti sono garantiti i seguenti:

– Il rimpatrio dei viaggiatori (nel caso in cui il trasporto sia incluso nel contratto di viaggio combinato).

– Pagamento spese vitto ed alloggio fino al rimpatrio.

– Restituzione dell’importo pagato per il viaggio, quando non è stato ancora effettuato.

Per ulteriori informazioni chiamaci al telefono 922719520 o invia un’email a tenerife@decottalaw.net

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

72 − = 70