Trapianti di organi: la Spagna raggiunge un nuovo record nella donazione. 19 donatori in 24 ore

0
165

Trapianti di organi: la Spagna raggiunge un nuovo record nella donazione, 19 donatori in 24 ore. Cinque delle donazioni sono state fatte in asistolia e una di queste è stata una donazione internazionale.

Questo nuovo record è avvenuto il 29 novembre. Secondo i dati dell’Organizzazione nazionale dei trapianti (ONT), la Spagna registra per la prima volta nella sua storia la gestione di un totale di 19 donatori (deceduti) in un solo giorno, uno dei quali della cooperazione internazionale. La grande generosità dei cittadini e l’enorme efficienza della rete spagnola di coordinamento e trapianti hanno reso possibile questa intensa attività.

Novembre è stato un mese eccezionale: oltre a battere un nuovo record, ci sono stati due giorni in cui in ciascuno di essi, ci sono stati 15 donatori, rispetto ai sei donatori medi giornalieri nel 2018. La solidarietà di queste 19 famiglie ha permesso di eseguire un totale di 38 trapianti. Di questi, 23 sono stati renali, 10 epatici, due bipolmonari, due cardiaci e un trapianto combinato pancreas-rene.

Due dei trapianti sono stati eseguiti in una situazione di “urgenza zero” (un fegato e uno cardiaco). Inoltre, dei trapianti renali, due dei pazienti sono stati inclusi nel Programma di accesso al trapianto iperimmunizzato ( Pathi ).

Alle diverse operazioni hanno partecipato  27 ospedali di 13 comunità autonome  (Andalusia, Aragona, Isole Baleari, Isole Canarie, Cantabria, Catalogna, Castiglia e Leon, Comunità Valenciana, Estremadura, Galizia, Madrid, Murcia e Paesi Baschi). 

A loro si aggiunge  un ospedale francese. Il precedente record (14 dicembre 2015) era di 15 donatori deceduti e 1 donatore renale vivente in meno di 24 ore. In quel giorno furono eseguiti 38 trapianti.

consalud.es

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 44 = 45